"
Showbiz

Giffoni Film Festival, ospite Khaby Lame: il tiktoker che ha “battuto” Chiara Ferragni

Secondo utente al mondo più seguito su TikTok, è l'italiano con più follower su Instagram: ora sogna il cinema

Sono numerosi gli ospiti previsti durante il Giffoni Film Festival, giunto alla 51° edizione (ribattezzata 50 Plus). Tra i volti che hanno preso parte alla manifestazione, è intervenuto di recente anche Khaby Lame. Secondo TikToker più seguito al mondo, grazie a un profilo di oltre 84 milioni di follower, ha inoltre “strappato” alcune settimane fa il primato di italiano più seguito su Instagram a Chiara Ferragni, grazie agli oltre 24 milioni di fan. Classe 2000, senegalese di nascita, italiano di adozione – precisamente di Chivasso – si è prestato con grande umorismo ai microfoni dei giornalisti, parlando della sua vita e del successo, esploso inaspettatamente, in un certo senso “figlio” del lockdown.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Giffoni Opportunity (@giffoni_experience)

Khaby Lame e il messaggio contro gli hater: “Sono i fan numero uno”

Il Giffoni Film Festival, che ha aperto i battenti lo scorso 21 luglio e proseguirà fino al 31, prosegue con il suo programma fitto di impegni e di incontri. Fra gli ospiti più attesi, Khaby Lame è intervenuto sul palco, tra la gioia dei presenti. Perché con la sua ironia e i suoi brevi video, il Tiktoker appena 21enne ha dimostrato di sapere come comunicare. Un simile successo, tuttavia, non lo ha esentato dalle critiche, alle quali ha però risposto con uno spiccato senso dell’umorismo. Come riporta ANSA: “Gli hater sono i fan numero uno, ti seguono più di tutti, fanno subito le critiche se per loro qualcosa non va, chi c’è meglio di loro“.

Amante del cinema – come si è dichiarato – ad inizio pandemia ha scelto di rispolverare questa sua passione, dopo aver perso il lavoro. In pochi mesi, i brevi video muti hanno conquistato gli utenti arrivando anche al di fuori dei confini nostrani. Oggi, infatti, Khaby Lame vanta milioni di fan in tutto il mondo. E provvidenziale è stata proprio la scelta di non parlare: “Mi è venuto istintivo,” – come riporta ANSA – “c’è alla base solo una grande passione per il cinema che ho fin da bambino. Ho deciso di non parlare proprio per poter comunicare con tutti“. Un gioco, quello del giovane di Chivasso, che ha attirato le attenzioni perfino del New York Times. Ma Lame ora mantiene i piedi per terra, anzi ha deciso di rimboccarsi le maniche e di cogliere l’opportunità che gli è stata offerta grazie all’incredibile successo. Ed è proprio il grande schermo, la sua grande passione, ciò a cui aspira: “Voglio studiare inglese e poi mi piacerebbe entrare nel cinema“. Un sogno che finalmente potrebbe concretizzarsi.

Lorenzo Cosimi

Romano, dopo la laurea triennale in Dams presso l’Università degli Studi Roma Tre, si è poi specializzato in Media, comunicazione digitale e giornalismo alla Sapienza. Ha conseguito il titolo con lode, grazie a una tesi in Teorie del cinema e dell’audiovisivo sulle diverse modalità rappresentative di serial killer realmente esistiti. Appassionato di cinema, con una predilezione per l’horror nelle sue molteplici sfaccettature, è alla ricerca costante di film e serie tv da aggiungere all’interminabile lista dei “must”. Si dedica alla produzione seriale televisiva e alla gestione dei social del nostro magazine.
Back to top button
Privacy