"
Royal Life

I 40 anni di Meghan Markle: la “ragazza californiana” che aveva un sogno

Le curiosità sulla sua vita prima di incontrare il principe Harry e diventare duchessa

“Le bambine con un sogno diventano donne con una prospettiva” così ha esordito Meghan Markle in un discorso sul potere delle donne nel mondo nel 2015. E si tratta probabilmente del mantra che ha guidato l’attrice, attivista ed imprenditrice nei suoi 40 anni di vita. Se oggi è conosciuta ovunque come la moglie del principe Harry e la madre di Archie e Lilibet Diana, la sua vita prima del royal wedding è stata una montagna russa di esperienze.

Chi era Meghan Markle prima di incontrare il principe Harry

Conosciuta soprattutto come attrice per il suo ruolo di Rachel Zane in Suits, Meghan Markle conduceva una vita impegnata anche nel sociale. Dalla specializzazione in teatro e studi internazionali al lancio di un blog di lifestyle di successo, la moglie del principe Harry nei suoi 40 anni di vita è riuscita a lasciare il segno. Ma chi era davvero prima di entrare a far parte della Famiglia Reale? Ecco alcune curiosità che probabilmente non conoscevate sulla sua vita.

1. Si autodefiniva una “ragazza californiana” che sognava di cambiare la vita delle donne

Parlando di sé Meghan Markle si è più volte definita una “ragazza californiana”. L’ex attrice, infatti, è nata e cresciuta a Los Angeles. E nonostante la sua vita sia stata in movimento per motivi di lavoro, si è sempre sentita legata alla California, dove si è trasferita con il principe Harry. Fin da piccola il suo sogno nel cassetto era quello di cambiare le condizioni delle donne. Il suo primo intervento femminista risale a quando aveva 11 anni. Si racconta che stesse lavorando a un compito a casa sugli spot pubblicitari quando ha sentito un annuncio per un sapone per piatti rivolto esclusivamente alle donne. “Non penso che sia giusto che i bambini crescano pensando che solo la mamma faccia tutto” ha esclamato. E così il padre l’ha incoraggiata a scrivere alle persone più potenti per cambiare le cose. L’allora bambina ha inviato una lettera ad Hillary Clinton, Gloria Allred e Linda Ellerbee. La sua strategia ha funzionato: Procter & Gamble ha cambiato lo slogan da “Women all over America” ​​a “People all over America” ​​pochi giorni dopo.

2. Teatro e televisione: due passioni fin da quando era bambina

Meghan Markle ha sempre avuto le idee chiare e per questo motivo si è avvicinata fin da piccola al mondo del teatro e della televisione. Suo padre, Thomas Markle, lavorava in alcuni set televisivi occupandosi delle luci e lei lo seguiva ogni volta che poteva. Ha dichiarato di aver sempre avuto il sogno di recitare, ma di essere ossessionata dall’idea di non voler essere un cliché “la tipica ragazza di Los Angeles che decide di fare l’attrice“. Per questo motivo ha frequentato la prestigiosa scuola di Evanston, nell’Illinois, dedicandosi agli studi con risultati eccellenti. Prima di raggiungere il successo con le sette stagioni di Suits ha fatto la gavetta con piccole parti in altri film. Da Get Him to the Greek a Remember Me per passare The Candidate, è anche apparsa in General Hospital (che in realtà è stata la sua prima apparizione sullo schermo in assoluto), CSI: NY, 90210, The League e Castle.

3. I lavoretti insoliti di Meghan Markle: dalla calligrafia alla rilegatoria

Prima di diventare famosa, Meghan Markle si è data da fare con lavoretti diversi e creativi. Uno dei lavoretti più insoliti è stato quello di calligrafa. In un’intervista a Good Housekeeping nel 2016 ha affermato di aver “sempre avuto una propensione a scrivere abbastanza bene in corsivo“. E grazie a questa dote è riuscita a ottenere la commissione per gli inviti di nozze di Robin Thicke e Paula Patton oltre che una commissione da parte di Dolce & Gabbana. Oltre a lavorare come calligrafa freelance, si manteneva insegnando l’arte della rilegatura. Durante il suo royal tour in Africa con il principe Harry, infatti, ha fatto visita al Victoria Yards, un’impresa sociale che offre aiuto ad artigiani locali. Lì ha acquistato tre taccuini e rivelando che era solita insegnare ai laboratori di legatoria. Prima di sposare il principe Harry, inoltre, condivideva i suoi pensieri su cibo, viaggi, moda e bellezza si un blog di lifestyle The Tig.

LEGGI ANCHE: La principessa Charlene non tornerà a Monaco “fino alla fine di ottobre”

Roberta Gerboni

Siciliana, vive a Roma. Appassionata di scrittura e giornalismo fin da giovane, inizia il proprio percorso in redazione a 17 anni, occupandosi di cultura e attualità. Per tre anni redattore del Corriere di Gela, si è dedicata alla redazione di articoli per varie testate online. Laurea Magistrale con Lode in Lettere Classiche all’ Università degli Studi di Siena, dopo aver conseguito la laurea triennale in Lettere a Catania. Appassionata di salute, bellezza e delle vite dei reali di tutto il mondo.
Back to top button
Privacy