Primo pianoSport

Paralimpiadi, Il team Italia parte fortissimo: 5 medaglie dal nuoto; 2 ori, 1 argento e 2 bronzi

Nella prima giornata di gare Oro per Bocciardo e Gilli, Berra d’argento, Boggioni e Bettella di bronzo. Bebe Vio rinuncia alla sciabola

Una vasca d’oro dominata dagli azzurri quella che apre le Paralimpiadi di Tokio 2020 nella prima giornata di gare con ben 5 medaglie: due d’oro, un argento e due bronzi.
Francesco Bocciardo ha trionfato nei 200 stile libero categoria S5; doppietta di Carlotta Gilli e Alessia Berra rispettivamente oro e argento nei 100 farfalla; Francesco Bettella – da lui è arrivato il primo podio azzurro di questi Giochi  – Monica Boggioni di bronzo nei 100 dorso e 200 sl.
L’Italia apre al quarto posto nel medagliere questa tormentata edizione dei giochi paralimpici giapponesi.

Bocciardo: oro nei 200 stile libero

Genovese, classe 1994, Francesco Bocciardo è nome noto del nostro nuoto paralimpico. Oro a Rio 2016 nei 400 m stile libero (categoria S6) si è avvicinato a questo sport come terapia della diplegia spastica da cui è affetto.
Dai 55 metri in poi ho sentito che potevo farcela. Anche nei momenti di difficoltà quando le braccia mi sono diventate pesanti ho pensato a tutti quelli che erano stati vicini a me. E l’ho voluta portare a casa questa medaglia d’oro” – ha dichiarato il campione olimpico ai microfoni di Rai Sport.

Gigli e Berra: due ali della farfalla (100 metri) azzurra

Doppietta azzurra dai 100 farfalla femminili con l’oro di Carlotta Gigli e l’argento della compagna di squadra  Alessia Berra. La Gigli, in forza alla Polizia di Stato ha fatto suo anche il record dei Giochi (1’02”65). Arricchendo il suo medagliere personale che ad oggi tra olimpiadi e altre competizioni conta 4 medaglie d’oro e due argenti su sole 6 gare disputate.  E alcune di queste le hanno dato lo stimolo per perfezionarsi: “Ho pensato tantissimo a questo giorno, mi volevo prendere quello che avevo perso a Londra” – ha commentato a fine gara e ha subito poi messo in luce l’argento della Berra – “Devo ringraziare Alessia che mi è stata molto molto vicina e mi ha aiutata tantissimo”.

Bettella bronzo nei 100 dorso

Era arrivata dal nostro ingegnere biomeccanico 34enne la prima medaglia di questa spedizione. Francesco Bettella è giunto terzo nei 100 dorso (classe S1) in 2’32”08.

“È un’emozione diversa rispetto a Rio. – commenta a bordovasca –  Quella fu la mia prima medaglia paralimpica con il pubblico, però anche qui, dopo questi 5 anni così difficili, è una grande soddisfazione.”.Alla sua terza Paralimpiade, dopo i due argenti di Rio 2016, il nuotatore azzurro conquista il bronzo alle spalle dell’israeliano Iyad Shalabi e dell’ucraino Anton Kol.

Boggioni bronzo nei 200 stile libero

Questa è la mia prima medaglia alla Paralimpiade  Ho sentito molto l’emozione, mi sono detta goditi questa esperienza e divertiti”. Ed è stata capace di rimontare e risalire fino al terzo posto Monica Boggioni classe 1998 nei 200 metri stile libero femminili.

L’addio di Morlacchi e l’annuncio di Bebe Vio

Erano i due portabandiera azzurri nella cerimonia di inaugurazione di queste Paralimpiadi ieri e oggi in qualche modo entrambi hanno fatto notizia. In vasca Federico Morlacchi ha chiuso al settimo posto annunciando il ritiro: “questa era la mia ultima paralimpiade, i problemi alla schiena mi impediscono di continuare”. In pedana Bebe Vio che annuncia a sorpresa con un video sui suoi canali social che non parteciperà alla gara di sciabola: “Purtroppo niente gara di sciabola… questa volta va così. Spero di potervi dare spiegazioni dopo le gare. Grazie a tutti quelli che hanno creduto in me e in questa missione non impossibile ma solo rimandata”. 
Appuntamento a sabato per il fioretto, che ha sottolineato “in realtà è la mia gara”, ha chiosato. Oggi sono in gara proprio gli sciabolatori azzurri.  A Rio 2016 l’azzurra aveva conquistato un oro nell’individuale e il bronzo nella gara a squadre.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Beatrice Vio (@bebe_vio)

LEGGI ANCHE: Paralimpiadi, in partenza i 113 Azzurri per Tokio: è record di partecipazione

Ettore Mastai

Redazione interna - Esteri, Economia, Arte, Sport

Giornalista professionista specializzato in politica estera ed economia. Si è laureato con lode nel 2007 con una tesi sulla rivoluzione Khomeinista. Negli anni dell'università ha coltivato la sua passione per la scrittura sportiva e per i temi del gambling. Per l'agenzia di stampa nazionale AGV News-Il Velino ha curato la sezione di Giochi e Scommesse e di Ippica e dintorni. Spesso si è occupato anche di politica nazionale in relazione ai suoi campi di azione giornalistica.

Back to top button
Privacy