Capelli crespi addio: i trucchi per una nuova chioma

Come correre ai ripari e ottenere nuova lucentezza alla capigliatura

Opachi, spenti, elettrici, privi di brio e lucentezza. Dopo le vacanze estive, soprattutto al mare, è facile che i nostri capelli perdano quell’effetto sano e luminoso con il quale siamo abituati a vederli. Cosa possiamo fare? Esiste un modo per contrastare l’antipatico ed indesiderato effetto crespo che rende elettrica e opaca la capigliatura? Ci viene in soccorso una beauty routine consolidata a partire dallo shampoo che è l’alleato più importante per ridare tono e morbidezza ai capelli crespi.

Effetto capelli crespi addio: non strofinare la chioma

Il primo segreto per contrastare definitivamente l’effetto dei capelli crespi è quello di non sfregare i capelli con l’asciugamano a fine lavaggio. Possiamo invece tamponarli con un morbido telo in microfibra al fine di togliere l’acqua in eccesso. L’azione più giusta da eseguire sarebbe quella di lasciare che la capigliatura si asciughi all’aria aperta, soprattutto d’estate. Facciamo però attenzione all’orario in cui vogliamo fare ciò. Se laviamo i capelli alla sera dovremo ricordarci di andare a dormire con i capelli completamente asciutti, altrimenti al mattino seguente ci ritroveremo con una matassa indomita di capelli da gestire. Quando utilizziamo il phon bisogna imparare a seguire delle regole precise per l’asciugatura.

Se i capelli sono ancora umidi bisogna stendere un termo protettore

Questo serve a proteggere la chioma dal calore. Il phon va impostato non al massimo ma ad una temperatura medio-bassa. Le alte temperature tendono a sfibrare la fibra del capello e a disidratarlo contribuendo all’indesiderato effetto dei capelli crespi. Un consiglio prezioso è quello di utilizzare un phon agli ioni e non avvicinarlo troppo alla chioma. Nel momento in cui i capelli sono bagnati è necessario districarli con il pettine. In questa fase è richiesta molta attenzione al fine di non danneggiare la chioma, anche perché in questo modo aumenta ancora una volta l’odiato effetto crespo. Per ovviare a ciò la capigliatura va spazzolata prima di fare il lavaggio. I capelli inoltre non vanno asciugati completamente. Si può procedere con lo styling anche a chioma umida.

Per combattere i cappelli crespi bisogna utilizzare dei prodotti specifici

Al fine di contrastare l’indesiderato frizz hair, (effetto crespo), avremo l’accortezza di scegliere uno shampoo a base di glicerina e infine applicare un balsamo naturale. Se abbiamo i capelli ricci abbiniamo anche un disciplinante per tenerli maggiormente in ordine. E’ consigliabile inoltre applicare una maschera rigenerante una volta a settimana ed utilizzare delle specifiche fiale anti crespo o una crema condizionante. Gli alleati migliori sono anche l’acqua fredda, che va applicata soprattutto a fine lavaggio, e che aiuta a chiudere le cuticole.

L’acido ialuronico contrasta l’effetto crespo dei capelli

Grazie a questo elemento la chioma avrà un’idratazione ottimale, utilizzandola infatti i capelli acquistano di morbidezza. I trattamenti alle proteine della seta contrastano l’effetto crespo dei capelli perché hanno un effetto lisciante, lucidante e disciplinante. La cheratina è un valido alleato per la chioma perché elimina i capelli crespi ed è in grado di mantenere liscia la capigliatura anche per un periodo che va dai tre ai cinque mesi. Infine le proteine del riso sono anch’esse molto indicate nel trattamento dei capelli ricci perché contrastano l’effetto crespo. Non dimentichiamoci inoltre di applicare anche uno spray anti crespo prima dell’asciugatura.

LEGGI ANCHE: Talassofobia, la paura del mare: cos’è e come prevenirla 

Exit mobile version