"
Primo pianoSport

Paralimpiadi, ancora una scorpacciata di medaglie

Ben 7 oggi, 2 ori, un argento e quattro bronzi da questi atleti italiani straordinari. Siamo a 34 podi

7 medaglie oggi che fanno salire il bottino a 34 podi: 10 ori, 11 argenti e 13 bronzi nel medagliere azzurro. Arriva l’oro per le straordinarie Carlotta Gilli e Arjola Trimi; l’argento dalla staffetta maschile 4X100 stile libero con Antonio Fantin, Simone Ciulli, Simone Barlaam e Stefano Raimondi. A questo ottenuto in vasca, vanno aggiunti quattro bronzi nell’arco con Maria Andrea Virgilio, nella carabina Andrea Liverani, Oney Tapia nel lancio del peso e Sara Morganti nel dressage.

Le medaglie nel “nuoto d’oro”

L’Italia del nuoto si conferma padrona della vasca e potenza mondiale. Una Carlotta Gilli per cui sono finiti gli aggettivi vince un altro oro con tanto di record del mondo nei 200 misti in 2’21″44. Cinque gare e cinque medaglie e pensare che a fine gara aveva dichiarato: “Questa era l’ultima gara a cui puntavo e sono arrivata piuttosto stanca: mi inizia a far male da tutte le parti, ma non importa. Ho aperto Tokyo con oro e record paralimpico e ora lo chiudo con oro e un record del mondo.

Il secondo oro arriva da Arjola Trimi nei 100 stile libero S3 nuotati in 1’30″22. Secondo magnifico massimo sigillo in Giappone dopo i 50 dorso. CHAPEAU! TANTO CHAPEAU!

Non solo femminile. Straordinario poi il risultato della staffetta maschile 4X100 stile libero che si arrende solo all’Australia con il nuovo record del mondo. Antonio Fantin, Simone Ciulli, Simone Barlaam e Stefano Raimondi hanno migliorato il loro precedente primato ed onorato i nostri colori, anche con altre medaglie.

Quattro bronzi dal peso, equitazione, arco e tiro a segno

Oney Tapia, un italiano da Cuba, ha portato a casa il primo bronzo nel getto del peso, scagliandolo a 13.60 metri. Il secondo arriva ancora da Sara Morganti nel dressage, che dopo il podio nell’Individual Test grado I si è ripetuta nel Freestyle test, in sella al cavallo Royal Delight, ha totalizzato 81.100. Esordiente assoluta alle Paralimpiadi Maria Andrea Virgilio nel compound open individuale femminile ha sconfitto nella finale per il bronzo l’arciera russa per 142-139. Ultimo podio per Andrea Liverani nella carabina mista 10 metri standing Sh2. Anche lui all’esordio assoluto ha totalizzato uno score di 230.7 dietro allo svedese Philip Jonsson (oro) e allo sloveno Francek Gorazd Tirsek (argento).

LEGGI ANCHE: Paralimpiadi: ancora una giornata di trionfi azzurri con nove medaglie conquistate

Ettore Mastai

Redazione interna - Esteri, Economia, Arte, Sport

Giornalista professionista specializzato in politica estera ed economia. Si è laureato con lode nel 2007 con una tesi sulla rivoluzione Khomeinista. Negli anni dell'università ha coltivato la sua passione per la scrittura sportiva e per i temi del gambling. Per l'agenzia di stampa nazionale AGV News-Il Velino ha curato la sezione di Giochi e Scommesse e di Ippica e dintorni. Spesso si è occupato anche di politica nazionale in relazione ai suoi campi di azione giornalistica.

Back to top button
Privacy