"
Primo pianoRoyal Life

Lady Diana, il 31 agosto del 1997 la morte: così nasceva il mito della “principessa del popolo”

Sono trascorsi 24 anni dalla terribile notte dell'incidente a Parigi

24 anni fa il mondo accoglieva sconcertato la notizia della morte di Lady Diana. Un evento che ha lasciato non solo la sua famiglia, ma l’intero paese addolorato, con un’eco che si è diffusa in tutto il mondo. Ancora oggi l’avvenimento sembra più vivo che mai perfino per chi ai tempi non era neppure nato.

La morte di Lady Diana il 31 agosto del 1997

Poche ore dopo la sua morte a seguito di un incidente d’auto a Parigi, la notizia della scomparsa di Lady Diana si è diffusa, mobilitando una folla di persone che si sono subito radunate ai cancelli di Buckingham Palace. Le immagini dell’epoca mostrano un mare di omaggi floreali che si è presto iniziato ad accumulare fuori dai cancelli del Palazzo. E mentre il Regno Unito cercava di capire cosa fosse successo davvero in quella notte, la Famiglia Reale si era chiusa nel silenzio. I figli della principessa Diana, William e Harry, erano in vacanza a Balmoral insieme alla regina Elisabetta e al principe Filippo. Il padre Carlo, invece, si era allontanato di fretta per raggiungere la Francia e riportare indietro il feretro della sua ex moglie.

Le congetture, il ricordo e la nascita del mito

La morte di Lady Diana in quel terribile incidente di Parigi ha scosso i fan dei Windsor. Si ritiene che ai tempi siano stati lasciati oltre 60 milioni di fiori nel luogo in cui è avvenuto l’incidente, senza considerare le distese di biglietti e omaggi di ogni tipo lasciati fuori dalle dimore della Famiglia Reale. Ancora oggi, 24 anni dopo la sua scomparsa, c’è chi non si arrende all’idea che Lady Diana non ci sia più.

Intorno alla sua morte sono sorte congetture di ogni tipo e c’è chi addirittura crede in un complotto ordito per la sua morte. La monarchia o la regina Elisabetta in persona? La stampa? I servizi segreti inglesi? Le teorie del complotto sono sorte fin dalla mattina successiva all’incidente. Per qualcuno la principessa era stata eliminata a causa della sua relazione con Dodi Al-Fayed. Per altri si era esposta troppo politicamente schierandosi contro le mine anti-uomo e le scelte operate dal governo inglese. Probabile secondo gli esperti, però, che si sia trattato di una serie di sventure, un incidente e basta.

E comunque sia veramente andata in quella terribile notte del 1997, Lady Diana non è mai veramente morta, come hanno dimostrato gli ultimi 24 anni, nei quali non è stata assolutamente dimenticata. La principessa ribelle, dai modi gentili e dallo sguardo malinconico ha conquistato tutti e continua a farlo. D’altronde aveva da subito ammesso: “Mi piacerebbe essere una regina nei cuori delle persone, ma non mi vedo regina di questo paese“.

LEGGI ANCHE: Suona la campanella per Leonor di Spagna: l’erede al trono vola in Galles

Roberta Gerboni

Beauty & Royal affairs

Siciliana, vive a Roma. Appassionata di scrittura e giornalismo fin da giovane, inizia il proprio percorso in redazione a 17 anni, occupandosi di cultura e attualità. Per tre anni redattore del Corriere di Gela, si è dedicata alla redazione di articoli per varie testate online.
Laurea Magistrale con Lode in Lettere Classiche all' Università degli Studi di Siena, dopo aver conseguito la laurea triennale in Lettere a Catania.
Appassionata di salute, bellezza e delle vite dei reali di tutto il mondo.

Back to top button
Privacy