"
CinemaPrimo piano

Venezia78, a Sir Ridley Scott il Premio Cartier: il tocco originale in un cinema sempre più contemporaneo

Il regista e produttore cinematografico ha ricevuto un riconoscimento importante che celebra la sua personalità creativa

Dopo il Leone d’Oro alla carriera a Jamie Lee Curtis; oggi nella Sala Grande del Palazzo Cinema, cuore della kermesse del Festival di Venezia, è stato da poco conferito il Premio Cartier a Sir Ridley Scott. Il Red Carpet del decimo appuntamento della 78esima Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica, ha visto Jennifer Lopez e Ben Affleck attraversare la passerella mandano in fibrillazione il Festival alla première di The Last Duel; film diretto proprio da Sir Ridley Scott. Per il regista britanno è dunque un giorno più che fortunato nella splendida cornice veneziana. Presenta per la prima volta in Italia un film dalla trama storica in una Francia brutale del XIV secolo.  Richiama perfettamente il profilo di una battaglia ‘moderna’ laddove ciò che predomina è il coraggio femminile; Scott riceve il Premio Cartier Glory to the Filmmaker.

Sir Scott Premio Cartier
Photo Credits: Teresa Comberiati

Cast al completo per la première e per Scott; il regista che ha dato un’immagine alla sceneggiatura scritta da ben sei mani: Matt Damon, Ben Affleck e Nicole Holofcener che ha curato il profilo femminile di Marguerite Carrouges, interpretato da Jodie Comer.

Sir Ridley Scott riceve il Premio Cartier

La vicenda ispirata a fatti realmente accaduti, porta il cineasta britannico a raggiungere la Laguna del Lido di Venezia e presentare il suo film con un cast stellare e nella serata dedicata alla première, Sir Ridley riceve un premio importante per la sua carriera, il quale evidenzia il suo estro artistico, personale e dunque originale rendendo il cinema ancor più contemporaneo. A proposito di questo riconoscimento il Direttore della Mostra Alberto Barbera ha dichiarato: “Se anche avesse diretto un solo film, il regista inglese sarebbe comunque entrato di diritto nell’olimpo dei grandi cineasti del cinema contemporaneo grazie a Blade Runner, il film che ha maggiormente influenzato la fantascienza moderna”.

LEGGI ANCHE: I Cinefanatici – “America oggi” e “Tre colori – film blu”: le molte vie della soggettività

Teresa Comberiati

Spettacolo, Tv & Cronaca Rosa

Calabrese, a vent’anni si trasferisce a Roma dove attualmente vive. Amante della fotografia quanto della scrittura, negli anni ha lavorato nel campo della comunicazione collaborando con diverse testate locali in qualità di fotografa e articolista durante la 71ª e 75ª Mostra Internazionale D’Arte Cinematografica. Ha già scritto il suo primo romanzo intitolato Il muscolo dell’anima. Colonna portante del blog di VelvetMAG dedicato alla cronaca rosa e alle celebrities www.velvetgossip.it, di cui redige ogni mese la Rassegna Gossip.

Back to top button
Privacy