"
MondoNewsPrimo piano

11 Settembre: New York, l’Afghanistan e il mondo vent’anni dopo

Commemorazioni negli Usa per ricordare le 2.977 vittime dei più gravi attentati della storia americana. Quasi 180mila le vittime di due decenni di conflitto nel paese asiatico

Appena due giorni fa l’Ufficio del medico legale di New York ha annunciato l’identificazione di Dorothy Morgan, un’impiegata assicurativa di Hempstead, e di un uomo i cui familiari hanno chiesto di non svelare l’identità. La signora Morgan e l’uomo non identificato sono le vittime 1.646 e 1.647 dell’attacco terroristico al World Trade Center (WTC). Una notizia che giunge a poche ore dal ventesimo anniversario dell’attentato che provocò il crollo delle Twin Towers, sabato 11 settembre.

Vittime ancora da identificare

Vent’anni fa abbiamo promesso alle famiglie delle vittime del World Trade Center di fare tutto il necessario, per il tempo necessario, per identificare i loro cari” ha dichiarato il capo dell’ufficio legale della città di New York, Barbara A. Sampson. “Non importa quanto tempo sia passato dall’11 settembre 2001 (…). Ci impegniamo a utilizzare tutti gli strumenti a nostra disposizione per garantire che tutti coloro che sono scomparsi possano ricongiungersi con le loro famiglie“. All’appello mancano ancora 24 dispersi delle quasi 3mila vittime degli attacchi.

Biden proclama il Giorno del ricordo

Le affermazioni della dottoressa Sampson danno la misura di come la metropoli americana e tutti gli Stati Uniti vivano oggi, a due decenni di distanza, la tragedia delle Torri Gemelle, il più grave attacco terroristico della storia degli Usa. “Mentre continuiamo a riprenderci da questa tragedia, sappiamo per certo che non c’è nulla che l’America non possa superare” ha dichiarato Joe Biden. Il presidente ha proclamato il 10 e l’11 Settembre Giorni nazionali di preghiera e ricordo nel ventennale degli attacchi alle Torri Gemelle e al Pentagono.

Documenti FBI desecretati

I semi del caos piantati da coloro che desideravano ferirci, sono fioriti in campi di speranza per un futuro più luminoso“, ha sottolineato Biden. Il Commander-in-Chief ha inoltre desecretato i documenti riservati dell’FBI. Potrebbero svelare un eventuale coinvolgimento dell’Arabia Saudita negli attentati, che videro coinvolti 15 cittadini sauditi sui 19 dirottatori complessivi. All’inizio di agosto i familiari delle vittime dell’11 settembre avevano chiesto a Joe Biden di non partecipare alla commemorazione del ventennale se non ci fosse stata chiarezza su questo punto.

11 Settembre Ground Zero
Ground Zero a New York, con una parte del Memoriale delle vittime dell’11 Settembre

Le commemorazioni a New York

Il fulcro della nostra commemorazione sarà la lettura dei nomi (delle vittime, ndr.) da parte dei familiari, di persona – scrive sul suo sito il National September 11 Memorial & MuseumDurante la cerimonia, osserveremo sei momenti di silenzio, riconoscendo quando ciascuna delle torri del World Trade Center è stata colpita ed è caduta, e i tempi corrispondenti all’attacco al Pentagono e allo schianto del volo 93. Il nostro programma inizierà alle 8:30 (le 14:30 in Italia, ndr.) e il primo momento di silenzio sarà osservato alle 8:46 (le 14:46 in Italia, ndr). La cerimonia sarà esclusivamente per i membri delle famiglie dell’11 settembre. L’accesso al Memoriale inizierà alle 7 del mattino dell’anniversario (le 13 in Italia, ndr.) e la commemorazione dovrebbe concludersi alle 13 circa (le 19 in Italia, ndr.).”

11 Settembre, cosa è successo quel giorno

L’11 settembre 2001 l’America subisce un multiplo attacco aereo di cui sono autori 19 terroristi dirottatori, poi identificati come jihadisti di Al Qaeda. Alle 8:46 (le 14:46 in Italia), un aereo di linea della compagnia American Airlines, si schianta contro la Torre Nord, alta 417 metri. Meno di venti minuti più tardi, alle 9:03, un secondo aereo, della United Airlines, s’infrange contro la Torre Sud, che misurava 415 metri di altezza. Alle 9:37 il volo 77 American Airlines colpisce la sede del Pentagono (ministero della Difesa) a Washington. Alle 10:03 il volo 93 United Airlines va a schiantarsi in un campo presso Shanksville, in Pennsylvania, quattro minuti dopo che, alle 9:59, La Torre Sud del WTC è collassata su se stessa in 10 secondi. Alle 10:28, infine, crolla la Torre Nord. Non sono passate due ore dal primo attacco e l’America, e l’Occidente, non sono più gli stessi.

Fra le vittime anche i falling man

Negli attentati morirono 2.977 persone: 2.606 all’interno delle Torri Gemelle, dove si stima che in quei momenti fossero presenti circa 14mila persone. Furono invece 246 le vittime sui voli aerei, fra cui i dirottatori; 125 nell’attacco al Pentagono e 24, come detto, coloro che ufficialmente sono dispersi. Alle Twin Towers persero la vita 343 vigili del fuoco mentre portavano i soccorsi e 200 furono i falling man: le persone che si gettarono dalle finestre delle Torri in fiamme e morirono.

11 Settembre, due decenni di conflitto

Il 7 ottobre 2001, l’allora Presidente, George W. Bush, fa scattare l’operazione Enduring Freedom. È la guerra degli Usa all’Afghanistan dei talebani, che viene invaso perché ritenuto la base di Al Qaeda e il rifugio di Osama bin Laden. Il leader di Al Qaeda muore ucciso dagli americani il 2 maggio 2011 in Pakistan. Il 30 agosto 2021 l’ultimo soldato statunitense lascia Kabul, dopo 20 anni: i talebani sono tornati al potere. Due decenni di conflitto hanno provocato 172mila vittime fra gli afghani e quasi 3.600 fra i militari della coalizione internazionale.

I talebani: “Le donne? A casa, e a fare figli

In questi giorni si è instaurato formalmente il governo del regime jihadista afghano. Tutto sembra tornare indietro agli anni ’90. “Una donna non può fare il ministro – ha detto il portavoce talebano Sayed Zekrullah HashimÈ come se le mettessi sul collo un peso che non può sostenere. Non è necessario che le donne siano nel governo, loro devono fare figli“. “Dire ‘giudicheremo i talebani dai fatti e non dalle parole’ è già un’espressione anacronistica” ha chiosato da Roma il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio. Perché “dopo 15 giorni i fatti sono già ampiamente scoraggianti, per usare parole gentili“.

Wtc Memorial Luci
Ogni 11 Settembre un doppio fascio di luci illumina il luogo dove sorgevano le Torri Gemelle

 

LEGGI ANCHE: Speciale sull’11 settembre 2001 in onda sabato, Monica Maggioni: “Quelle due ore hanno cambiato la vita”

LEGGI ANCHE: New York, il coronavirus trasforma la commemorazione dell’11 Settembre

Domenico Coviello

Attualità, Politica ed Esteri

Professionista dal 2002 è Laureato in Scienze Politiche alla “Cesare Alfieri” di Firenze. Come giornalista è “nato” a fine anni ’90 nella redazione web de La Nazione, Il Giorno e Il Resto del Carlino, guidata da Marco Pratellesi. A Milano ha lavorato due anni all’incubatore del Grupp Cir - De Benedetti all’epoca della new economy. Poi per dieci anni di nuovo a Firenze a City, la free press cartacea del Gruppo Rizzoli. Un passaggio alla Gazzetta dello Sport a Roma, e al desk del Corriere Fiorentino, il dorso toscano del Corriere della Sera, poi di nuovo sul sito di web news FirenzePost. Ha collaborato a Vanity Fair. Infine la scelta di rimettersi a studiare e aggiornarsi grazie al Master in Digital Journalism del Clas, il Centro Alti Studi della Pontificia Università Lateranense di Roma.

Back to top button
Privacy