"
HealthyPrimo pianoSalute

Partita la Staffetta per la Speranza “Facciamo salpare la Ricerca”: una ‘corsa’ per le malattie oncologiche

La Fondazione Città della Speranza ha dato vita ad un'iniziativa di solidarietà che coinvolge in maniera attiva anche lo Stato Maggiore della Difesa

Fondazione Città della Speranza con il patrocinio dello Stato Maggiore della Difesa ha organizzato la Staffetta per la Speranza: “Facciamo salpare la Ricerca“; una corsa che attraversa l’Italia e che supporta la ricerca contro le malattie oncologiche. In particolare l’iniziativa mira a supportare la ricerca oncologica pediatrica che da sempre è tema centrale della Fondazione Città della Speranza.

Oltre alla nobile causa, la Staffetta per la Speranza, “Facciamo salpare la Ricerca“, nasce anche per rendere omaggio alla memoria dei Medici Giuseppe Basso e Modesto Carli, che hanno speso il lavoro della loro vita per lottare contro i tumori pediatrici e trovare una cura che potesse essere di supporto ai bambini colpiti da malattie oncologiche.

L’importanza di supportare la ricerca

Secondo le indagini dell’AIRC Si stima che in Italia vi siano in un anno 377.000 nuove diagnosi di tumore, tra questi una percentuale non ridotta interessa bambini e adolescenti; un dato che merita di essere preso in considerazione con attenzione. Ed è alla luce di questo che Fondazione Città della Speranza ha voluto dare vita alla staffetta “Facciamo salpare la Ricerca“.

Come si legge su Ansa, lo scorso 10 settembre si è tenuta la conferenza stampa di presentazione dell’iniziativa a cui erano presenti: il Generale Massimo Mennitti – Capo del V Reparto del Comando Generale, il Contrammiraglio Angelo Virdis – Capo Ufficio Pubblica Informazione e Comunicazione della Marina Militare, il Colonnello Gianni Massimo Cuneo – Comandante Centro Sportivo Arma dei Carabinieri; sono intervenuti inoltre, la Prof.ssa Antonella Viola – direttrice scientifica dell’Istituto di Ricerca Pediatrica Città della Speranza e il Dr. Luca Primavera, direttore generale dell’Istituto di Ricerca Pediatrica Città della Speranza.

“Facciamo salpare la Ricerca”

Durante la conferenza stampa, il Generale Massimo Mennitti, che ha introdotto l’evento, ha evidenziato l’importanza di iniziative come “Facciamo salpare la Ricerca“; come ha sottolineato il Capo del V Reparto del Comando Generale si tratta di una ‘corsa’ che unisce sotto un unico obiettivo: beneficenza, ricerca scientifica e sport. Le alte cariche militari hanno dato testimonianza con la loro presenza di quanto l’Arma dei Carabinieri e la Marina Militare (nello specifico) siano “da sempre attente a promuovere il valore della solidarietà“.

La ricerca e la scienza non si fanno solo nei laboratori. Sono anche divulgazione“, ha dichiarato la Professoressa Antonella Viola; “Questa staffetta – spiega ancora la Direttrice scientifica di IRP Città della Speranza – è una manifestazione che ritengo centrale. Città della Speranza e IRP insieme agli atleti delle armi dello Stato Maggiore hanno la possibilità di avvicinare le persone, i nostri cittadini“. Grazie ad aventi come “Facciamo salpare la Ricerca” è possibile, infatti, come ha sottolineato anche la Professoressa Viola, raggiungere le nuove generazioni e stimolare l’interesse e la conoscenza verso argomenti fondamentali; in questo caso “nuovi traguardi nella ricerca oncologica pediatrica”.

La Staffetta per la Speranza

Atleti che, in giro per l’Italia, porteranno lo spirito di ricercatori, volontari, medici e scienziati, ma soprattutto i “piccoli pazienti“; questo quanto spiegato Stefania Fochesato, responsabile fundraising della Fondazione Città della Speranza. Un percorso che attraversa molte regioni e che in una settimana si mobiliterà nella Staffetta per la Speranza. Rivela ancora la Fochesato, durante la conferenza stampa: “Siamo onorati di questa collaborazione con lo Stato Maggiore che ci consente tutti gli anni di raccogliere fondi importanti per la ricerca oncologica pediatrica“.

La staffetta, partita dalla sede del Comando Interregionale Vittorio Veneto di Padova (città della Fondazione) il 13 settembre, toccherà 6 diverse regioni fino a giungere il 18 settembre a Taranto, all’aeroporto militare di Grottaglie. La staffetta “Facciamo salpare la Ricerca” sarà affrontata da 8 atleti che hanno rappresentato l’Italia alle Olimpiadi di Tokio e che adesso si trovano uniti nel supportare la ricerca contro le malattie oncologiche.

Le tappe di “Facciamo salpare la Ricerca”

Come si legge sul sito ufficiale della Fondazione Città della Speranza le tappe, della Staffetta per la Speranza “Facciamo salpare la Ricerca“, saranno:
Lunedì 13 settembre: partenza dalla sede del Comando Interregionale Vittorio Veneto di Padova; presenti il Comandante delle Frecce Tricolori Gaetano Farina e la campionessa del mondo di spada dell’esercito e bronzo alle ultime olimpiadi Mara Navarria;
Martedì 14 settembre: arrivo ad Assisi;
Mercoledì 15 settembre: arrivo a Roma presso il Salone d’Onore del Coni, alla presenza della vice presidente Solis Silvia;
Giovedì 16 settembre: arrivo a Cassino (FR);
Venerdì 17 settembre: arrivo alla Reggia di Caserta;
Sabato 18 settembre: arrivo all’aeroporto militare di Grottaglie con cerimonia durante la quale verrà issata la bandiera di Città della Speranza sulla portaerei Cavour.

Al termine della staffetta si terrà un Incontro pubblicoLa Ricerca è Vita”; al convegno conclusivo saranno presenti la Professoressa Antonella Viola e il Dottor Valerio Cecinati, primario del reparto di Oncologia pediatrica del SS. Annunziata di Taranto.

LEGGI ANCHE: Afghanistan, talebani sulla lista dei terroristi alla guida del Governo

Francesca Perrone

Messinese trasferita a Roma per gli studi prima in Scienze della Comunicazione Sociale presso l’Università Pontificia Salesiana, con una tesi su “Coco Chanel e la rivoluzione negli abiti femminili“, poi per la specializzazione in Media, Comunicazione Digitale e Giornalismo alla Sapienza. Collabora con l’Agenzia ErregiMedia, curando rassegne stampa nel settore dei rally e dell’automobilismo. La sue passioni più grandi sono la scrittura, la moda e la cultura. Responsabile dei blog di VelvetMAG www.velvetpets.it sulle curiosità del mondo animale e www.biopianeta.it sui temi della tutela dell’ambiente e della sostenibilità.
Back to top button
Privacy