"
Primo pianoTV

Emmy Awards 2021, “The Crown” Miglior serie drammatica: Netflix stravince con 44 statuette

La serie britannica incentrata sulle vicende della royal family fa incetta di premi, ma non è la sola

La notte appena trascorsa ha assistito alla cerimonia di premiazione dei 73° Emmy Awards. La kermesse si è svolta presso l’Event Deck di L.A. Live, a Los Angeles, ieri sera 19 settembre. Gli Oscar televisivi, chiamati a riconoscere il meglio della produzione seriale con cadenza annuale, hanno visto tra i vincitori indiscussi The Crown. D’altronde, il trionfo della serie incentrata sulle vicende della royal family britannica era già stato annunciato. Ma dato ancor più significativo è il numero di statuette che Netflix, grazie alle sue produzioni, è riuscita a portare a casa, ben 44, risultando le vera vincitrice della kermesse. Sommando i premi ottenuti grazie a Halston e La regina degli scacchi, infatti, il servizio di streaming video si è imposto al di sopra dei suoi competitors.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da The Crown (@thecrownnetflix)

Emmy Awards 2021: oltre The Crown, Ted Lasso e Omicidio a Easttown conquistano la serata

Con un totale di 8 statuette (11 complessive, se considerati i Creative Arts Emmy Awards di poco precedenti), Ther Crown ha dunque rispettato i pronostici. A conquistare la critica, anche le interpretazioni di Olivia Colman, Gillian Anderson e Josh O’Connor, rispettivamente la Regina Elisabetta, Margaret Thatcher e principe Carlo. Al contempo, altre produzioni seriali si sono imposte nel corso della serata, tra Ted Lasso, prodotta da Apple Tv+ e incoronata Miglior Serie Comica e, soprattutto, la miniserie Omicidio a Easttown (Mare of Easttown). Quest’ultima ha visto difatti trionfare Kate Winslet ed Evan Peters (noto per le sue interpretazioni nella serie antologica American Horror Story). I due interpreti hanno infatti ottenuto il riconoscimento rispettivamente come Miglior Attrice Protagonista e Miglior Attore Non Protagonista in una miniserie o film. Di seguito, la lista completa dei vincitori.

 

Emmy Awards 2021: la lista dei migliori programmi

  • Miglior Serie Commedia: Ted Lasso (Apple TV+)
  • Miglior Serie Drammatica: The Crown (Netflix)
  • Miglior miniserie: Omicidio a Easttown (Mare of Easttown, HBO)
  • Miglior Reality competitivo: RuPaul’s Drag Race (VH1)
  • Miglior varietà speciale (pre-registrato): Hamilton (Disney+)
  • Miglior varietà talk show: Last Week Tonight with John Oliver (HBO)

Emmy Awards 2021: le categorie della recitazione

  • Miglior attore protagonista in una serie commedia: Jason Sudeikis in Ted Lasso (Apple TV+)
  • Miglior attrice protagonista in una serie commedia: Jean Smart in Hacks (HBO Max)
  • Miglior attore protagonista in una serie drammatica: Josh O’Connor in The Crown (Netflix)
  • Miglior attrice protagonista in una serie drammatica: Olivia Colman in The Crown (Netflix)
  • Miglior attore protagonista in una miniserie o film: Ewan McGregor in Halston (Netflix)
  • Miglior attrice protagonista in una miniserie o film: Kate Winslet in Omicidio a Easttown (HBO)
  • Miglior attore non protagonista in una serie commedia: Brett Goldstein in Ted Lasso (Apple TV+)
  • Miglior attrice non protagonista in una serie commedia: Hannah Waddingham in Ted Lasso (Apple TV+)
  • Miglior attore non protagonista in una serie drammatica: Tobias Menzies in The Crown (Netflix)
  • Miglior attrice non protagonista in una serie drammatica: Gillian Anderson in The Crown (Netflix)
  • Miglior attore non protagonista in una miniserie o film: Evan Peters in Omicidio a Easttown (HBO)
  • Miglior attrice non protagonista in una miniserie o film: Julianne Nicholson in Omicidio a Easttown (HBO)

Regia e sceneggiatura

  • Miglior regia in una serie commedia: Hacks (Episodio: There Is No Line), diretto da Lucia Aniello (HBO Max)
  • Miglior regia in una serie drammatica: The Crown (Episodio: War), diretto da Jessica Hobbs (Netflix)
  • Miglior regia in una miniserie o film: La regina degli scacchi (The Queen’s Gambit), diretta da Scott Frank (Netflix).
  • Miglior sceneggiatura in una serie commedia: Hacks (Episodio: There Is No Line), scritto da Lucia Aniello, Paul W. Downs  e Jen Statsky (HBO Max)
  • Miglior sceneggiatura in una serie drammatica: The Crown (Episodio: War), scritto da Peter Morgan (Netflix)
  • Miglior sceneggiatura in una miniserie o film: I May Destroy You, scritta da Michaela Coel (HBO)
  • Miglior sceneggiatura in una serie varietà: Last Week Tonight with John Oliver (HBO)

LEGGI ANCHE: “Nastri d’Argento Grandi Serie 2021”: vincono ‘Petra’, Romulus’ e ‘Il commissario Ricciardi’

Lorenzo Cosimi

Cinema e tv

Romano, dopo la laurea triennale in Dams presso l’Università degli Studi Roma Tre, si è poi specializzato in Media, comunicazione digitale e giornalismo alla Sapienza. Ha conseguito il titolo con lode, grazie a una tesi in Teorie del cinema e dell’audiovisivo sulle diverse modalità rappresentative di serial killer realmente esistiti. Appassionato di cinema, con una predilezione per l’horror nelle sue molteplici sfaccettature, è alla ricerca costante di film e serie tv da aggiungere all’interminabile lista dei “must”. Si dedica alla produzione seriale televisiva con incursioni sui social.

Back to top button
Privacy