"
Arte e Cultura

“Pace e Amore”, la mostra ad Alassio viaggia verso l’Expo di Dubai

La città ligure prenderà parte all’evento internazionale dal 1° ottobre al 31 marzo 2022

Alassio ospita in questi giorni un’esposizione davvero imperdibile. Presso la Chiesa Anglicana sono in mostra, in anteprima, le opere degli artisti italiani che rappresenteranno il nostro paese all’Expo di Abu Dhabi nell’evento internazionale Pace e Amore. L’ambizioso progetto aveva preso il via già tre anni fa, nel 2018, dalla Grande Moschea di Roma e parlerà anche al mondo arabo, pronto a riempire con l’eccellenza dell’arte contemporanea italiana le sale del Manarat AlSaadiyat di Abu Dhabi, dove si trovano anche le sedi del Louvre e del Guggenheim. “Una mostra di livello mondiale quella di Alassio all’Expo di Dubai”– chiosa Giammarco Puntelli, commissario di Pace e Amore in EXPO 2020 e curatore della mostra.

Più di quattromila sono gli artisti che hanno partecipato alla selezione, un lavoro accurato per portare all’Expo non solo le eccellenze artistiche, ma anche “temi che non fossero discriminatori e offensivi per nessuno”– ha spiegato Paolo Calcari, direttore artistico della mostra di Alassio e responsabile della mostra Pace e Amore ad Abu Dhabi. L’allestimento della mostra, che rimarrà aperta fino al 10 ottobre 2021, è progettato e curato dagli architetti Fabio Fidone e Ivana Vio,che rientrano anche tra i 71 artisti selezionati per l’evento.

Alassio vola all’Expo di Dubai

Un appuntamento speciale è quello dell’Expo 2020 Abu Dhabi-Dubai. La manifestazione prenderà il via il primo di Ottobre 2021 e si protrarrà sino al 31 marzo 2021. La rassegna mondiale della mostra, ospitata ad Alassio che raggiungerà l’Expo di Dubai, parlerà della capacità creativa dell’uomo, delle nuove tecnologie, innovazioni e scoperte. Si evinceranno anche le poetiche dell’arte a 365° e scenari mai visti. L’arte contemporanea italiana ad Expo 2020 è pronta a mostrarsi al mondo in questa cornice unica e suggestiva. Le sale sono proprio accanto alle architetture del Louvre Due, qui ogni mese ci sarà un nuovo allestimento ideato appositamente per pochi artisti e opere, al Manarat al Saadiyat, nell’isola dei musei di Abu Dhabi, dove, fra l’altro ci sono il Louvre e il Guggenheim.

Gli artisti italiani contemporanei entreranno così nella storia, non solo araba, ma del mondo. Proprio in questo momento storico nel quale ad Adu Dhabi arriveranno oltre venti milioni di persone per questo Expo a cui partecipano oltre duecento Paesi.

 

Il contesto prestigioso si è arricchito con il catalogo dell’Editoriale Giorgio Mondadori

L’opera verrà presentata nelle prossime settimane presso la Sala Stampa della Camera dei Deputati e il teatro della Grande Moschea di Roma. All’evento presenzieranno uomini delle istituzioni arabe e italiane. Il commissario dell’evento arabo d’arte contemporanea italiana Pace e Amore è Giammarco Puntelli. Lo studioso è già direttore artistico di mostre internazionali. Esposizioni che hanno toccato dagli Stati Uniti a Londra, alla Cina. E’ autore dell’Editoriale Giorgio Mondadori di cui è  titolare per ben due collane “Le Scelte di Puntelli” e “Profili d’Artista”, membro del Comitato di selezione del “Catalogo dell’Arte Moderna.

Puntelli opera da anni nel mondo dell’arte contemporanea. Un uomo che ha alle spalle l’organizzazione di decine di mostre soprattutto internazionali, dalla Giordania agli Stati Uniti, fra cui partecipazioni ad Art Basel Miami. Saranno proprio Giammarco Puntelli e Paolo Calcari i curatori delle sequenza delle mostre ufficiali all’Expo. In Italia l’evento in terra araba ha avuto un degno prologo presso nove città: Alassio, Imperia, Ventimiglia, Milano, Roma, FontanellatoParma, Siena, Massa, Anghiari. A questi ottimi allestimenti, si sono aggiunte le edizioni speciali di Pontremoli e di Fivizzano.

Alassio è la città dove Ernest Hemingway era solito sedersi ai tavolini del Caffè Roma

Proprio vicino alla Ex Chiesa Anglicana, grazie a grande team di consulenti, esperti, ed assistenti di Puntelli si terrà un’anteprima d’arte di grande importanza. L’Ex Chiesa Anglicana ad Alassio, location scelta con l’amministrazione comunale della città ligure, accoglie oltre centoquaranta opere, ed è l’unica edizione corposa di Pace e Amore in Italia prima del tempo di Abu Dhabi. L’Amministrazione comunale di Alassio ha svolto un ruolo di primo piano, spendendo progettualità e risorse per il grande evento. Oltre 72 sono gli artisti selezionati, le cui opere animeranno le scene dell’Arte all’Expò e ad Alassio. La mostra nell’Ex Chiesa Anglicana di Alassio, che volerà all’Expo di Dubai, sarà visitabile fino al 10 ottobre, dal martedì alla domenica, con orario e rispetto delle normative anti-Covid 19, dalle 15 alle 19.

 

LEGGI ANCHE: Le edizioni speciali di Topolino per celebrare i 700 anni dalla morte di Dante 

Elena Parmegiani

Moda & Style

Giornalista di moda e costume, organizzatrice di eventi e presentatrice. Consegue la Laurea Magistrale in Comunicazione Istituzionale e d’Impresa all’Università “La Sapienza” di Roma. Muove i primi passi lavorativi con gli eventi per il Ferrari Club Italia, associazione di possessori di vetture Ferrari. Da più di dieci anni è il Direttore Eventi della Coffee House del prestigioso museo Palazzo Colonna a Roma. Ha organizzato e condotto molte sfilate di moda per i più importanti stilisti italiani. Come consulente è specializzata nella realizzazione sia di eventi aziendali, sia privati. Scrive di moda, bon ton (con una sua rubrica), arte e spettacolo. Esperta conoscitrice dei grandi nomi della moda italiana, delle nuove tendenze del Fashion e del Made in Italy. Cura anche la rubrica di Velvet dedicata al Wedding.

Back to top button
Privacy