CinemaPrimo piano

“Il Gladiatore 2” è realtà: Ridley Scott al lavoro sull’atteso sequel

A breve lo vedremo con l'attesissimo film evento "House of Gucci" e intanto Sir Ridley Scott è al lavoro sul nuovo progetto

Lo abbiamo visto sul red carpet della 78a Mostra del Cinema di Venezia, giunto per presentare fuori concorso The Last Duel. Un cast stellare, composto da Ben Affleck, Matt Damon, Adam Driver e Jodie Comer, tra gli altri, per una delle pellicole più attese al cinema. Ma Sir Ridley Scott, nonostante gli 83 anni – solo anagrafici – è un fiume in piena e, di recente, ha annunciato un nuovo progetto (in aggiunta agli altri in uscita), dal titolo tutt’altro che trascurabile. Il regista britannico ha difatti annunciato di essere al lavoro sulla stesura del sequel de Il Gladiatore. Ebbene sì, a distanza di ben 21 anni dall’uscita in sala, il film (interpretato da Russell Crowe e Joaquin Phoenix) assisterà difatti a un’inaspettato seguito. E, a darne conferma è il regista stesso.

In attesa di House of Gucci, Ridley Scott annuncia il sequel de Il Gladiatore 

Successo di pubblico e vincitore di ben 5 Premi Oscar – tra cui Miglior Film e Miglior Attore Protagonista – Il Gladiatore è tra i film più celebri del nuovo millennio. Già solo per quel “al mio segnale, scatenate l’inferno“, declamato con l’enfasi e la sacralità che solo la voce di Luca Ward – doppiatore di Crowe – è riuscita a esprimere. Per questo, la notizia del sequel, lanciata dallo stesso regista a Empire, non può che lasciarci senza parole. Perché, piaccia o non piaccia, è innegabile che il kolossal storico – con le dovute incongruenze – abbia segnato un’epoca. In effetti, il progetto è in gestazione da diverso tempo. Fin dai primi anni Duemila, infatti, si era parlato di un’ipotetico seguito, ma nel 2006, per divergenze creative con la DreamWorks, il film era caduto nel dimenticatoio. Eppure, il regista britannico ha sempre avuto in testa l’idea di riprendere la storia di Massimo Decimo Meridio.

Nel 2017 ha difatti ammesso: “Saprei come riportare il film sullo schermo. Ho parlato di questo anche con gli studios. Mi hanno risposto: ‘ma…il personaggio è morto’. Ma esiste un modo di farlo tornare.” Ebbene, pare che ora sia giunta la sua grande chance. Ridley Scott ha parlato appunto del progetto affermando: “Sto già scrivendo Gladiator adesso.” – aggiungendo – “Quindi quando avrò finito Napoleone, il Gladiatore sarà pronto per partire.” Il film si aggiunge a una lista densa progetti che, oltre all’attesissimo House of Gucci – il quale vedrà ancora Adam Driver insieme a Lady Gaga, Jared Leto, Al Pacino, Jeremy Irons e Salma Hayek – vede anche Kitbag. Quest’ultimo, che racconterà l’ascesa di Napoleone al potere, vedrà nel cast Joaquin Phoenix (il Commodo de Il Gladiatore) e Jodie Comer (direttamente da The Last Duel).

LEGGI ANCHE:

Lorenzo Cosimi

Cinema e tv

Romano, dopo la laurea triennale in Dams presso l’Università degli Studi Roma Tre, si è poi specializzato in Media, comunicazione digitale e giornalismo alla Sapienza. Ha conseguito il titolo con lode, grazie a una tesi in Teorie del cinema e dell’audiovisivo sulle diverse modalità rappresentative di serial killer realmente esistiti. Appassionato di cinema, con una predilezione per l’horror nelle sue molteplici sfaccettature, è alla ricerca costante di film e serie tv da aggiungere all’interminabile lista dei “must”. Si dedica alla produzione seriale televisiva con incursioni sui social.

Back to top button
Privacy