Primo pianoTendenze Moda

Da Louis Vuitton a Miu Miu: la conclusione della Paris Fashion Week

La settimana della moda parigina è giunta al termine: a chiudere in passerella grandi maison come Miu Miu, Chanel e Louis Vuitton

E anche la Paris Fashion Week è giunta al termine, salutando un mese ricco di spunti fashion da ricordare per la Primavera/Estate 2022. Tantissime le case di alta moda che hanno conquistato la passerella e, tra quelle che hanno chiuso il cerchio, vi sono Louis Vuitton, Miu Miu e Chanel.

Miuccia Prada porta alla Paris Fashion Week una collezione che propone l’half suit, l’abito tagliato, restituendo potere a ciò che è già sotto i nostri occhi e può prendere una vita diversa, una forma diversa, badando allo spreco di risorse. Ed è così che i pantaloni con un colpo di forbici diventano gonne, le camicie e i maglioni hanno bordi poco rifiniti lasciando il corpo “a vista”.

 

View this post on Instagram

 

Un post condiviso da Miu Miu (@miumiu)

Paris Fashion Week: da Louis Vuitton a Chanel

E anche Chiara Ferragni si è concessa una notte a Parigi per assistere alla sfilata di Louis Vuitton. Nicolas Ghesquière ha scelto come location il Passage Richelieu del Palais di Louvre, presentando una collezione Primavera/Estate 2022 che ha rispolverato i grandi classici degli ultimi 200 anni di moda. Quello proposto dal direttore creativo della maison è un vero e proprio viaggio nel tempo, traendo spunto dai costumi realizzati per la serie TV Irma Vep per HBO Max.

 

View this post on Instagram

 

Un post condiviso da Louis Vuitton (@louisvuitton)


Un mondo di illusione, come quello dei vampiri, che il direttore creativo ha voluto portare in passerella. Ghesquière ha raccontato: “Mi piace la figura del vampiro che viaggia attraverso il tempo, adattandosi ai dress code dell’età in cui vive, mantenendo comunque un certo fascino del passato”. In passerella è un tripudio di pizzo, le modelle sfoggiano colletti e mantelle giocando con continui richiami al passato unendo vecchio e nuovo. Anche Chanel strizza l’occhio al passato, partendo dagli anni ’60 per arrivare agli anni ’80, organizzando una sfilata al Grand Palais Éphémère di Parigi.

 

View this post on Instagram

 

Un post condiviso da CHANEL (@chanelofficial)


Le modelle sono circondate da un esercito di fotografi che scattano all’impazzata, un chiaro riferimento a com’era una volta la moda anni ’80. E la collezione Primavera/Estate 2022 propone costumi da bagno, tailleur eleganti e colorati con gonne dal taglio asimmetrico e le righe marinière.

LEGGI ANCHE: Calzedonia ritorna con i “talking” collant: la nuova capsule collection

Cristina Migliaccio

Moda, Lifestyle & Glamour

Nata ad Ischia, ha studiato a Salerno dove ora vive Editoria e pubblicistica. Ha vissuto quattro anni a Roma diventando giornalista pubblicista.
Appassionata di libri e di tutte le dinamiche dell'intrattenimento televisivo, soprattutto riguardo le serie TV. Si occupa di Moda, analizzando nel dettaglio i red carpet e le tendenze. Sul blog www.velvetgossip.it di VelvetMAG è curatrice di curiosità ignote ai più.

Back to top button