Italia all’80% di vaccinati. Assalto No Green Pass alla Cgil: 12 arresti

Fermati i capi dei neofascisti di Forza nuova. Oggi presidio di fronte alla sede della Cgil di Roma devastata da un gruppo di manifestanti

AGGIORNAMENTO ORE 12:00 – Le persone arrestate salgono a 12. Ci sono anche Roberto Fiore e Giuliano Castellino, rispettivamente leader nazionale e leader romano di Forza nuova. “Domani presenteremo una mozione urgente alla Camera – ha detto il deputato Pd Emanuele Fianoper chiedere lo scioglimento di Forza Nuova e degli altri movimenti dichiaratamente fascisti“.

Nelle ore in cui in Italia completava il ciclo vaccinale contro il Coronavirus l’80% dei cittadini con più di 12 anni, a Roma si verificavano violenti scontri. La manifestazione dei No Green Pass in Piazza del Popolo è degenerata in una battaglia di guerriglia urbana durata diverse ore. I manifestanti si sono riversati nelle vie del centro e hanno letteralmente preso d’assalto la sede della Cgil, il maggior sindacato italiano, sfondando la porta, entrando all’interno e distruggendo mobili, computer e attrezzature. Le forze dell’ordine hanno effettuato delle cariche per disperderli, usando idranti e lacrimogeni.

Roma, fermato il capo di Fn

Finora sono 4 gli arrestati per i fatti di Roma. Il leader dell’organizzazione neofascista Forza nuova, Giuliano Castellino, è stato fermato. Era sotto regime di sorveglianza speciale e ha violato numerose prescrizioni. Al vaglio degli investigatori della Digos ci sono però anche le posizioni di altre persone. A terra lungo via del Corso rimangono parti di impalcature, monopattini, sanpietrini e cocci di bottiglia. Presidiata dalle forze dell’ordine, con diversi blindati, tutta l’area del centro storico e in particolare i palazzi istituzionali. Alcuni appartenenti alle forze di polizia sono rimasti feriti ma hanno comunque continuato il servizio.

Mattarella telefona a Landini (Cgil)

La nostra sede nazionale, la sede delle lavoratrici e dei lavoratori, è stata attaccata da Forza Nuova e dal movimento no vax, resisteremo” ha scritto su Twitter la Cgil. A Roma il gruppo dei facinorosi è riuscito a sfondare le porte ed entrare prima che la polizia riuscisse a fermare i manifestanti e respingerli. “A tutti ricordiamo che organizzazioni che si richiamano al fascismo vanno sciolte“, dice ancora la Confederazione generale del lavoro. Il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha telefonato al segretario Cgil, Maurizio Landini, per esprimere la sua solidarietà. Per Landini la violenta occupazione della sede Cgil è “un atto di squadrismo fascista“. Cortei e presidi anche a Milano, traffico in tilt.

Draghi: “Il Governo va avanti

Condanna bipartisan, dal mondo della politica, per le violenze avvenute a Roma. Il Presidente del Consiglio Mario Draghicondanna le violenze che sono avvenute in varie città italiane. Il diritto a manifestare le proprie idee non può mai degenerare in atti di aggressione e intimidazione“. Così una nota di Palazzo Chigi. Il Governo “prosegue nel suo impegno per portare a termine la campagna di vaccinazione contro il COVID-19 e ringrazia i milioni di italiani che hanno già aderito con convinzione e senso civico“.

LEGGI ANCHE: Vaccino, terza dose a tutti gli over 60

 

Exit mobile version