"
Primo pianoStorie e Personaggi

Covid, terza dose di vaccino per Papa Francesco

Il Pontefice compirà 85 anni il prossimo 17 dicembre. Lo scorso 4 luglio l'operazione al colon, quando "un infermiere mi ha salvato la vita"

Papa Francesco ha ricevuto oggi 27 ottobre la terza dose di vaccino contro il Coronavirus. In Vaticano è cominciata infatti, da qualche giorno, la somministrazione del richiamo per tutti coloro che hanno già completato il ciclo vaccinale anti Covid.

Papa Francesco, fra poco 85 anni

Come per la prima e per la seconda somministrazione, il Papa avrebbe ricevuto la terza dose fra i primi in assoluto oltre le muore leonine. Jorge Mario Bergoglio compirà fra meno di due mesi, il prossimo 17 dicembre, gli 85 anni: appartiene dunque alle categorie prioritarie per ciò che riguarda le vaccinazioni.

“Un infermiere mi ha salvato”

Quest’anno non è stato facile per il Pontefice della Chiesa cattolica, dal punto di vista delle condizioni di salute. Lo scorso 30 agosto era emersa una notizia sorprendente, proprio dalle parole stesse di Francesco. Nel corso di un’intervista alla radio spagnola Cope, il Papa aveva raccontato come, nelle circostanze della sua recente operazione al colon, lo scorso 4 luglio, “un infermiere mi ha salvato la vita”. Non solo, aveva anche sottolineato come fosse stata la seconda volta che ciò accadeva nel corso della sua esistenza.

Papa Francesco e la polmonite

Rispondendo alla domanda “Come sta?” Francesco aveva scherzato, ironizzando sul fatto di essere “ancora vivo”. “Mi ha salvato la vita un infermiere, un uomo con molta esperienza – aveva detto il Pontefice – È la seconda volta nella mia vita che un infermiere mi salva la vita. La prima è stata nell’anno 1957“. Il riferimento, in quest’ultimo caso, è a una suora italiana che, opponendosi ai medici, cambiò la medicazione che dovevano somministrare all’allora giovane seminarista in Argentina. Jorge Mario Bergoglio era in cura per una polmonite. Il Pontefice, 84 anni, è stato invece operato lo scorso 4 luglio al Policlinico Gemelli di Roma per una stenosi diverticolare con segni di diverticolite sclerosante. Si è trattato di un’operazione chirurgica grazie alla quale i medici hanno rimosso una sezione del colon. Il Papa è rimasto ricoverato al Gemelli per 10 giorni prima di essere dimesso.

LEGGI ANCHE: La rivelazione di Papa Francesco: “Un infermiere mi ha salvato la vita, è la seconda volta che accade”

 

Domenico Coviello

Attualità, Politica ed Esteri

Professionista dal 2002 è Laureato in Scienze Politiche alla “Cesare Alfieri” di Firenze. Come giornalista è “nato” a fine anni ’90 nella redazione web de La Nazione, Il Giorno e Il Resto del Carlino, guidata da Marco Pratellesi. A Milano ha lavorato due anni all’incubatore del Grupp Cir - De Benedetti all’epoca della new economy. Poi per dieci anni di nuovo a Firenze a City, la free press cartacea del Gruppo Rizzoli. Un passaggio alla Gazzetta dello Sport a Roma, e al desk del Corriere Fiorentino, il dorso toscano del Corriere della Sera, poi di nuovo sul sito di web news FirenzePost. Ha collaborato a Vanity Fair. Infine la scelta di rimettersi a studiare e aggiornarsi grazie al Master in Digital Journalism del Clas, il Centro Alti Studi della Pontificia Università Lateranense di Roma.

Back to top button
Privacy