"
Arte e CulturaPrimo piano

L’Hotel Astoria di Milano presenta il Blu Wall dedicato alla consapevolezza sull’autismo

Il murales è stato realizzato dagli Orticanoodles nella parete sinistra dell'edificio

Milano, la parete dell’Hotel Astoria si è vestita di azzurro con un nuovo murales: Blu Wall. L’opera di un artista contemporaneo è dedicata alla consapevolezza sull’autismo. La sua realizzazione ha coinvolto anche associazioni e l’assessorato alla Casa del Comune di Milano.

Il Blu Wall decora l’Hotel Astoria di Milano

Opera firmata dagli Orticanoodles, Blu Wall è il nuovo murales realizzato sui toni del blu e dell’azzurro. Il colore, che da anni viene scelto per la sensibilizzazione all’autismo, non è casuale. L’opera, infatti, è dedicata a questo importante tema. Il suggestivo murales decora il lato sinistro dell’Hotel Astoria di Milano, storico edificio del capoluogo lombardo. Presente all’inaugurazione l’assessore alla Casa di Milano, Pierfrancesco Maran che ha apprezzato il progetto che “riqualifica l’arredo urbano della zona con una finalità importante“. Camilla Doni, a nome della famiglia, ha dichiarato: “L’iniziativa è stata fortemente voluta da noi. Si inserisce nell’idea di inclusive hotel che abbiamo accolto con altrettanto entusiasmo nel 2018″. 

Un esempio di turismo inclusivo: “Far emergere le persone invisibili”

Il Blu Wall di Milano è un classico esempio di turismo inclusivo, che mira a creare una rete di solidarietà con chi si confronta con il disturbo dello spettro dell’autismo. Alla realizzazione dell’opera, infatti, ha contribuito anche l’associazione L’Abilità Onlus. In rappresentanza della stessa era presente il direttore Carlo Riva all’inaugurazione. “Il nostro ruolo è stato quello di cercare di dare suggestioni all’artista – ha dichiarato – così da far emergere le persone invisibili con il disturbo dello spettro dell’autismo“. Nel complesso l’opera scelta dall’Hotel Astoria si propone come un messaggio urbanistico e di decoro, ma anche di vicinanza ad una tematica che tocca la sensibilità di parte della popolazione. Non ultimo, un segno di speranza: l’hotel, infatti, ha ripreso a lavorare a pieno regime dopo mesi di pausa a causa della pandemia.

LEGGI ANCHE: Gli Eterni arrivano anche in libreria: i fumetti sui protagonisti di “Eternals”

Roberta Gerboni

Beauty & Royal affairs

Siciliana, vive a Roma. Appassionata di scrittura e giornalismo fin da giovane, inizia il proprio percorso in redazione a 17 anni, occupandosi di cultura e attualità. Per tre anni redattore del Corriere di Gela, si è dedicata alla redazione di articoli per varie testate online.
Laurea Magistrale con Lode in Lettere Classiche all' Università degli Studi di Siena, dopo aver conseguito la laurea triennale in Lettere a Catania.
Appassionata di salute, bellezza e delle vite dei reali di tutto il mondo.

Back to top button
Privacy