"
Arte e CulturaPrimo piano

Roma, domenica 7 novembre ingresso gratuito ai musei civici

Tutti i siti e le mostre che aderiscono all'iniziativa e le modalità di ingresso

Il 7 novembre, in occasione della prima domenica del mese, sarà possibile per tutti i visitatori, residenti e non a Roma, accedere gratuitamente ai musei civici, all’area archeologica del Circo Massimo e a quella dei Fori Imperiali. Un’occasione per visitare gratuitamente le bellezze della Capitale e le mostre temporanee attualmente in corso: ecco le modalità e i dettagli dell’iniziativa.

Roma, ingressi gratuiti per la prima domenica del mese: i siti aderenti

Il 7 novembre si svolgerà l’apertura gratuita dei musei civici di Roma e delle principali aree archeologiche. L’iniziativa è promossa da Roma Culture, Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali. L’ingresso sarà libero e gratuito per tutti i cittadini, residenti e non nel territorio di Roma Capitale. Necessario il Green Pass all’entrata. La prenotazione è obbligatoria solo per i gruppi, al numero 060608 (tutti i giorni ore 9.00 – 19.00).

Per l’occasione sarà possibile visitare moltissimi musei e siti di interesse culturale. L’elenco completo prevede: i Mercati di Traiano, i Musei Capitolini, il Museo dell’Ara Pacis, il Museo di Roma, la Centrale Montemartini, il Museo di Roma in Trastevere, i Musei di Villa Torlonia, la Galleria d’Arte Moderna, il Museo Civico di Zoologia. Compresi anche: il Museo Napoleonico, il Museo di Scultura Antica Giovanni Barracco, il Museo della Repubblica Romana e della memoria garibaldina, la Villa di Massenzio, il Museo delle Mura, il Museo di Casal de’ Pazzi. All’interno di Villa Borghese, invece, il Museo Carlo Bilotti nell’Aranciera della villa e il Museo Pietro Canonica.

Roma musei gratuiti

Le mostre attualmente aperte ai visitatori

I musei civici di Roma apriranno le porte gratuitamente per permettere a tutti i visitatori di ammirare i capolavori delle collezioni permanenti, nonché le mostre temporanee in corso. Numerosi, infatti, gli allestimenti temporanei, che arricchiscono l’offerta culturale. Ai Musei Capitolini, nella Sala della Lupa e dei Fasti antichi, è in mostra il progetto espositivo multimediale L’eredità di Cesare e la conquista del tempo, che narra la storia di Roma dalle sue origini agli inizi dell’età imperiale grazie ai percorsi multimediali. Nell’Esedra di Marco Aurelio, è esposta la mano del colosso bronzeo di Costantino. Al Museo dell’Ara Pacis è in corso la mostra Alberto Biasi. Tuffo nell’arcobaleno. Permane, ai Mercati di Traiano – Musei dei Fori Imperiali, la mostra Napoleone e il mito di Roma. E sempre l’imperatore francese è protagonista dell’esposizione Napoleone. Ultimo atto, al Museo Napoleonico. Alla Centrale Montemartini, un’ampia selezione di mosaici è esposta in Colori dei romani.

Roma musei gratuiti Biasi

Il Museo di Roma in Trastevere ospita due mostre fotografiche: Prima, donna. Margaret Bourke-White e Picture Stories, 1956-1971. Al Museo Carlo Bilotti di Villa Borghese una mostra dedicata a Felice Levini. Mentre, la mostra al Casino dei Principi di Villa Torlonia, Piero Raspi: dalla luce al colore. Dipinti 1955-2005, percorre la vicenda artistica di uno dei protagonisti del periodo informale italiano. La Galleria d’Arte Moderna propone varie esposizioni, tra cui “Ciao maschio”. Volto potere e identità dell’uomo contemporaneo. 

Fanno eccezione alla gratuità: la mostra I marmi Torlonia. Collezionare capolavori ai Musei Capitolini – Villa Caffarelli, prorogata fino al 9 gennaio 2022.; la mostra Klimt. La Secessione e l’Italia, al Museo di Roma, con la quale, a distanza di 110 anni, Gustav Klimt torna in Italia. A queste mostre è consentito l’ingresso con biglietto ridotto per i possessori della MIC Card. Orari e modalità di ingresso vengono specificati nei rispettivi siti.

LEGGI ANCHE: National Business Women’s Awards: sostenere le donne e la loro carriera

Roberta Gerboni

Beauty & Royal affairs

Siciliana, vive a Roma. Appassionata di scrittura e giornalismo fin da giovane, inizia il proprio percorso in redazione a 17 anni, occupandosi di cultura e attualità. Per tre anni redattore del Corriere di Gela, si è dedicata alla redazione di articoli per varie testate online.
Laurea Magistrale con Lode in Lettere Classiche all' Università degli Studi di Siena, dopo aver conseguito la laurea triennale in Lettere a Catania.
Appassionata di salute, bellezza e delle vite dei reali di tutto il mondo.

Back to top button
Privacy