Primo pianoRoyal Life

Haya di Giordania rivedrà l’emiro di Dubai in tribunale per un divorzio che si preannuncia record

L'Alta Corte di Londra sta valutando la questione economica con cifre milionarie

La vicenda della principessa Haya di Giordania potrebbe finalmente concludersi davanti l’Alta Corte di Londra. La donna, moglie dell’emiro di Dubai, è fuggita circa due anni fa, trovando ospitalità nel Regno Unito. Adesso potrebbe rincontrare il marito in tribunale per dare il via alla causa di separazione, che si preannuncia milionaria.

Tutto pronto per il divorzio della principessa Haya di Giordania

L’odissea della principessa Haya di Giordania per riprendere in mano la sua vita è iniziata due anni e mezzo fa quando è fuggita da Dubai con i suoi due figli in cerca di asilo politico nel Regno Unito. La sua richiesta ha messo in difficoltà il complicato equilibrio diplomatico con l’Emirato di Dubai, ma alla fine la sua richiesta è stata accolta. Dopo più di un anno di contenzioso intorno al suo divorzio, ora l’Alta Corte di Londra sta per pronunciarsi sulla parte economica. L’emiro di Dubai, dunque, potrebbe incontrare di nuovo la moglie per raggiungere un accordo economico sul divorzio. Il Times ha preannunciato che, tenendo conto delle cifre in gioco, potremmo trovarci di fronte al risarcimento più alto della storia giudiziaria britannica.

Le accuse all’emiro di Dubai e la cifra da record della separazione

La principessa Haya di Giordania ha scelto per l’occasione un avvocato d’eccezione. Si tratta di Fiona Shackleton, che in passato ha rappresentato il principe Carlo nel divorzio dalla principessa Diana. Con la sua attuale cliente ha già ottenuto importanti vittorie. Il giudice ha stabilito che l’emiro di Dubai era colpevole di minacce alla sesta moglie e del rapimento di due delle loro figlie. Di recente, inoltre, una sentenza ha stabilito che Mohamed Bin Rashid Al Maktoum ha hackerato il telefono cellulare della sua ex moglie, del suo avvocato e di molti dei suoi dipendenti, servendosi di Pegasus, una tecnologia militare originariamente di fabbricazione israeliana.

Una sentenza del tribunale inglese ha concluso che la paura di Haya di Giordania è “totalmente giustificata” e che i suoi figli, Jalila, 13 anni, e Zayed, 9, potrebbero essere rapiti dal padre. Con queste premesse, dunque, l’ex marito ha dato il via ad una visita di dieci giorni il 27 ottobre per cercare di raggiungere un accordo economico. Il Times ha ipotizzato che il risarcimento potrebbe superare l’attuale record detenuto da Tatiana Akhmedova, ex moglie del miliardario russo d’affari Farkhad Akhmedov, che ha ottenuto 532 milioni di euro. La fortuna di Mohamed Bin Rashid Al Maktoum, infatti, è stimata del valore di 11 milioni di euro e gode anche della scuderia di cavalli da corsa più ricca al mondo.

LEGGI ANCHE: Al principe Harry è stato vietato di indossare l’uniforme militare per premiare i soldati a New York

Roberta Gerboni

Beauty & Royal affairs

Siciliana, vive a Roma. Appassionata di scrittura e giornalismo fin da giovane, inizia il proprio percorso in redazione a 17 anni, occupandosi di cultura e attualità. Per tre anni redattore del Corriere di Gela, si è dedicata alla redazione di articoli per varie testate online.
Laurea Magistrale con Lode in Lettere Classiche all' Università degli Studi di Siena, dopo aver conseguito la laurea triennale in Lettere a Catania.
Appassionata di salute, bellezza e delle vite dei reali di tutto il mondo.

Back to top button
Privacy