"
Primo pianoTendenze Moda

I 50 anni di Manolo Blahnik celebrati in una mostra virtuale

Per festeggiare il 50esimo anniversario di attività, lo stilista amatissimo da Carrie in "Sex and the City" ha ben pensato di inaugurare una mostra virtuale in collaborazione con la curatrice Judith Clark

Sono trascorsi 50 anni da quando Manolo Blahnik è arrivato sul mercato incantando con le sue preziose scarpe. Il brand preferito da Carrie Bradshaw in Sex and the City ha celebrato il cinquantesimo anniversario inaugurando una mostra virtuale che mette a disposizione dei più curiosi gli archivi del brand. Sarà infatti possibile attraversare le cinque sale digitali di Manolo Blahnik: A New Way of Walking a partire dal 18 novembre e in via del tutto digitale. Ci si potrà collegare da qualunque parte del mondo e ammirare anni e anni di lavoro.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Manolo Blahnik (@manoloblahnik)

Manolo Blahnik compie 50 anni: la mostra per l’anniversario

Sono trascorsi cinquant’anni da quando il celebre stilista ha aperto la sua prima boutique in quel di Londra, anni trascorsi a migliorarsi e a portare sul mercato calzature di lusso che hanno catturato l’attenzione di moltissime celebrità. Oltre al materiale d’archivio, la mostra realizzata con la curatrice Judith Clark e lo studio Ronin mette a disposizione dei curiosi filmati, fotografie, modelli e ovviamente le bozze delle calzature di Manolo Blahnik.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Manolo Blahnik (@manoloblahnik)


Un brand nato nel 1971 e che sin da subito ha evidenziato il talento (non così nascosto) del suo fondatore. Come ha raccontato Manolo Blahnik a WWD:Tutti notano la stessa cosa, e cioè che questo traguardo è straordinario. A me invece sembrano passati solo 50 giorni o mesi. Certo, sto trascorrendo un periodo divino, ma fatto anche di pericoli. Nei miei pensieri, questi 50 sono un po’ come una menzogna”.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Manolo Blahnik (@manoloblahnik)


Eppure, guardando al passato, lo stilista ha raccontato che forse la fortuna non avrebbe mai girato dalla sua parte se non fosse stato per Diana Vreeland, all’epoca direttrice di Vogue. “Ero completamente terrificato, sapevo che Diana Vreeland fosse una leggenda e un’autorità. Tuttavia, senza di lei non sarei oggi qui dove sono. Ho ben stampata in mente l’immagine dei suoi meravigliosi stivali di pitone, li trovavo divini”. E tra i modelli più iconici realizzati dal brand troviamo quello Hangisi, apprezzatissimo dai fan di Sex and the City e anche da Sarah Jessica Parker.

LEGGI ANCHE: Da modello a stilista: David Gandy lancia il suo primo brand di moda

Cristina Migliaccio

Moda, Lifestyle & Glamour

Nata ad Ischia, ha studiato a Salerno dove ora vive Editoria e pubblicistica. Ha vissuto quattro anni a Roma diventando giornalista pubblicista.
Appassionata di libri e di tutte le dinamiche dell'intrattenimento televisivo, soprattutto riguardo le serie TV. Si occupa di Moda, analizzando nel dettaglio i red carpet e le tendenze. Sul blog www.velvetgossip.it di VelvetMAG è curatrice di curiosità ignote ai più.

Back to top button
Privacy