"
Arte e CulturaPrimo piano

Bologna, dal 13 novembre in mostra “Buongiorno Signor Morandi”

La mostra coi disegni di Lodi sarà aperta al pubblico fino al 9 gennaio 2022

Il Museo Morandi prosegue la programmazione di eventi espositivi di artisti il cui lavoro si pone in rapporto stretto con Giorgio Morandi. E così, sabato 13 novembre 2021, a Casa Morandi, sarà inaugurata la mostra dal titolo Buongiorno Signor Morandi. Si tratta di un’esposizione di disegni di Giorgio Lodi e di documenti provenienti dagli archivi del museo e di Carlo Zucchini, curatore della mostra e garante donazione delle opere delle opere di Morando al Comune di Bologna. La mostra rimarrà aperta al pubblico in fino al 9 gennaio 2022.

Buongiorno Signor Morandi debutta il 13 novembre

All’interno degli spazi di quella che fu la dimora-studio del maestro bolognese, debutta la mostra Buonasera Signor Morandi. Il titolo evoca il dipinto di Gustave Courbet Bonjour monsieur Courbet e racchiude l’essenza del progetto, ovvero quello di ricostruire, attraverso una selezione di lettere, foto e ritratti, la costellazione di persone illustri che hanno frequentato Casa Morandi. La mostra, dunque, è un percorso che permette di scardinare l’immagine dell’artista, più volte erroneamente definito “isolato”. Casa Morandi, dunque, si ridefinisce come il luogo per eccellenza delle relazioni intellettuali con artisti, critici, letterati e collezionisti. Ad introdurre i visitatori nella dimensione intima e domestica di Giorgio Morandi saranno i disegni di Giorgio Lodi.

Monica Vitti
Credit: Giorgio Lodi “Monica Vitti”

Un percorso espositivo in 15 ritratti

Scorrendo i 15 ritratti in mostra a Buonasera Signor Morandici si addentrerà tra i meandri della vita di Morandi. I visitatori troveranno soggetti che vanno dallo stesso Morandi ai critici e storici dell’arte quali Cesare Brandi, Francesco Arcangeli, Roberto Longhi, Palma Bucarelli. E non mancano nemmeno artisti, scrittori e poeti come Mino Maccari, Mario Luzi, Nella Nobili e Giacomo Manzù. E per concludere celebri registi come Vittorio De Sica, Michelangelo Antonioni e Valerio Zurlini e attrici del calibro di Monica Vitti. I disegni di Lodi, al limite tra il fumetto e il naif, stupiscono stupiscono per la precisione del tratto e la cura del dettaglio che raggiunge la sua massima espressione nella trama dei vestiti e delle stoffe. L’uso del chiaroscuro e l’attenzione quasi maniacale alla verosimiglianza si uniscono per raccontare le storie con una grande forza espressiva. Oltre alla galleria dei ritratti, inoltre, saranno disponibili anche alcune fotografie e le lettere scambiate tra Morandi e i suoi interlocutori.

LEGGI ANCHE: Le influencer si riuniscono per “Self Love is First Love” di Intimissimi

Roberta Gerboni

Beauty & Royal affairs

Siciliana, vive a Roma. Appassionata di scrittura e giornalismo fin da giovane, inizia il proprio percorso in redazione a 17 anni, occupandosi di cultura e attualità. Per tre anni redattore del Corriere di Gela, si è dedicata alla redazione di articoli per varie testate online.
Laurea Magistrale con Lode in Lettere Classiche all' Università degli Studi di Siena, dopo aver conseguito la laurea triennale in Lettere a Catania.
Appassionata di salute, bellezza e delle vite dei reali di tutto il mondo.

Back to top button
Privacy