"
MusicaPrimo piano

Rocco Hunt, l’artista che non ha mai dimenticato le sue radici

Dal successo sul palco del Festival di Sanremo fino alle vette delle classifiche musicali italiane

Ha iniziato la sua carriera come Hunt MC, quando ha mosso i primi passi nel panorama musicale italiano. Il suo già inconfondibile stile hip-hop era già presente nel singolo A’ music è speranz. Rocco Hunt è nato però nel 2011, come pseudonimo di Rocco Pagliarulo. Celebri le sue prime collaborazioni con Clementino, con cui pubblica il suo primo mixtape. Il cantante inizia piano piano a farsi conoscere nel panorama musicale italiano, anche se dovrà attendere fino il 2013 prima che il suo primo album ufficiale, Poeta urbano, venga pubblicato.

Rocco Hunt prosegue a cavalcare la cresta dell’onda del successo e solo un anno dopo dalla pubblicazione del suo primo disco decide di presentarsi sul palco dell’Ariston nella categoria Nuove proposte. Nu juorno buono rappresenta la prima vittoria di un brano hip-hop al festival di Sanremo nella categoria giovanile. Il suo singolo inizia subito a fare il giro delle radio e gli dà la possibilità di aumentare la sua popolarità. Il brano fa però parte di un progetto più grande chiamato ‘A verità, che solo qualche mese più tardi viene certificato come disco d’oro. Nel frattempo, Rocco Hunt decide anche di pubblicare il suo primo libro, Il sole tra i palazzi.

Rocco Hunt, il ‘re’ dei tormentoni estivi e non solo

Nel 2015, dopo un anno molto impegnativo, esce finalmente il suo nuovo album, SignorHunt, anticipato dal singolo omonimo. Il rapper, visto il successo riscosso, decide di partecipare nuovamente al Festival di Sanremo, ma questa volta nella categoria dei big. Wake up è la canzone che lo conduce al nono posto della classifica della quinta serata del festival e che anticipa anche una riedizione del suo ultimo album in studio. Rocco Hunt con i suoi brani si conferma così ‘re’ dei tormentoni estivi e le sue canzoni vengono trasmesse in radio per tutta la stagione.

Neanche la pandemia riesce a fermare Rocco Hunt e il rapper al termine del lockdown pubblica A un passo dalla Luna in collaborazione con Ana Mena. Il progetto al fianco della cantante si rivela un grande successo e qualche tempo più tardi la coppia musicale torna insieme sulle note di Un bacio all’improvviso. Il singolo ha anticipato l’uscita del suo ultimo album, Rivoluzione. Un disco degno del suo nome, uscito lo scorso 5 novembre, che contiene anche collaborazioni con gli altri big all’hip-hop italiano, da Boomdabash a Carl Brave, fino a Fabri Fibra.

Il percorso nel mondo della musica da parte di Rocco Hunt è sempre stato caratterizzato al forte attaccamento alle sue origini salernitane. Una scelta di stile e un linguaggio musicale che si è sempre contraddistinto nella scena dell’hip-pop italiano. Oggi, 21 novembre, Rocco Hunt compie 27 anni, giovanissimo ma già con una brillante carriera alle spalle. Ma questo è solo l’inizio.

LEGGI ANCHE: Loredana Bertè domina le classifiche musicali: “Manifesto” è un inno alla donna

Chiara Scioni

Intrattenimento & Cronaca rosa

Romana, esperta di logistica con la passione per il canto, motivo per cui è un'appassionata di talent show. Dai blog locali che fin da giovanissima frequenta per coltivare la passione della scrittura. Sceglie la facoltà di Lingue e Culture Straniere presso l’Università di RomaTre per approfondire alcuni ambiti multiculturali che l'appassionano del mondo anglosassone e latino. Predilige la cronaca rosa, infatti è una delle curatrici del blog di VelvetMAG dedicato ai VIP www.velvetgossip.it, ma non disdegna moda, Tv e intrattenimento.

Back to top button
Privacy