"
CoronavirusPrimo piano

Variante Omicron in Italia, positivo un vaccinato con 2 dosi: “Sintomi lievi”

L'uomo, un campano dipendente dell'Eni, è rientrato in Italia dal Mozambico 20 giorni fa. Ora è in isolamento con i familiari

La nuova variante Omicron (dalla lettera dell’alfabeto greco) del Sars-CoV-2 è in Italia. I medici hanno identificato una sequenza a essa riconducibile su un cittadino campano – vaccinato con due dosi – sbarcato qualche giorno fa a Milano Malpensa dal Mozambico. Il ‘paziente zero’ italiano, un professionista dipendente dell’Eni, è stato sottoposto a tampone quando è sbarrato nello scalo lombardo: il test è risultato in positivo. L’allarme di questi giorni sui viaggiatori di rientro dall’Africa australe ha acceso i riflettori sul suo caso, facendo partire riscontri più approfonditi anche sui suoi familiari conviventi, residenti in Campania.

Paziente zero: “Sintomi lievi

Il Laboratorio di microbiologia clinica dell’ospedale Sacco di Milano ha così sequenziato la nuova variante Omicron. Lievi i sintomi riscontrati sul paziente. Il suo nucleo familiare, composto da 5 persone, e tutti i loro contatti, sono stati subito posti in isolamento prudenziale. Sono in buone condizioni di salute; al momento non ci sarebbero, invece, positivi in Lombardia, fra i contatti del professionista.

“Vaccino comunque efficace su Omicron”

L’uomo è atterrato a Roma Fiumicino dal Mozambico l’11 novembre scorso. Da allora è stato a casa a Caserta e poi a Milano (dove è risultato positivo). Era pronto a ripartire: ora è in isolamento. Secondo i sanitari, il fatto che il paziente fosse vaccinato con due dosi, da un lato testimonia l’elevata capacità infettiva della variante Omicron, dall’altro però conferma che in ogni caso le immunizzazioni riducono in maniera determinante le conseguenze della malattia.

Variante Omicron in mezza in Europa

Dopo Belgio, Germania e Inghilterra, la variante Omicron, sorta in Sudafrica e nei paesi dell’Africa australe, è dunque giunta in Italia. L’Inghilterra, ha annunciato il premier Boris Johnson, ha stabilito di introdurre test molecolare obbligatorio e quarantena per chi arriva dall’estero. L’Italia ha allertato gli enti aeroportuali e del volo affinché si vigili sulla completa e corretta compilazione del Digital passenger locator form, ovvero i moduli per fornire informazioni sulla provenienza dei viaggiatori negli ultimi 14 giorni. La Regione Campania, ha assicurato il governatore Vincenzo De Luca, ha “tempestivamente adottate tutte le misure precauzionali“. La Farnesina si è intanto attivata per assistere i connazionali rimasti bloccati nelle nazioni africane isolate.

LEGGI ANCHE: Variante Omicron, paura in Europa. Terapie intensive, l’Iss: “Rischio per i No Vax 12 volte più alto”

Domenico Coviello

Attualità, Politica ed Esteri

Professionista dal 2002 è Laureato in Scienze Politiche alla “Cesare Alfieri” di Firenze. Come giornalista è “nato” a fine anni ’90 nella redazione web de La Nazione, Il Giorno e Il Resto del Carlino, guidata da Marco Pratellesi. A Milano ha lavorato due anni all’incubatore del Grupp Cir - De Benedetti all’epoca della new economy. Poi per dieci anni di nuovo a Firenze a City, la free press cartacea del Gruppo Rizzoli. Un passaggio alla Gazzetta dello Sport a Roma, e al desk del Corriere Fiorentino, il dorso toscano del Corriere della Sera, poi di nuovo sul sito di web news FirenzePost. Ha collaborato a Vanity Fair. Infine la scelta di rimettersi a studiare e aggiornarsi grazie al Master in Digital Journalism del Clas, il Centro Alti Studi della Pontificia Università Lateranense di Roma.

Back to top button
Privacy