"
Primo pianoRed Carpet

I look più belli di Taylor Swift

Ha battuto tantissimi record nell'arco della sua carriera e ha partecipato a svariati red carpet lasciando il segno con look eleganti e frizzanti

Taylor Swift è una delle cantanti più amate degli ultimi anni. Classe 1989, è stata inserita dalla rivista Forbes nella classifica delle celebrità più importanti al mondo. Ha ottenuto diversi riconoscimenti importanti nell’arco della sua carriera e ha battuto record che hanno confermato la sua fama. Taylor Swift è stata la prima artista donna a detenere la prima posizione nella classifica di Billboard 200 (superando Whitney Houston) per oltre 50 settimane. Ne è passata di acqua sotto i ponti dal suo singolo di debutto, intitolato Beautiful Eyes.

Ma la popolarità è arrivata con l’album Fearless, in particolare con il singolo Love Story divenuta ben presto la canzone country più venduta della storia. Da quel momento, ogni brano della cantante ha scalato le classifiche. Sono seguiti altri album come Speak Now, Red, 1989, Reputation, Lover, Folklore ed Evermore. Di recente, la cantante ha avuto una disputa con il suo ex manager discografico e ha lottato per i diritti delle proprie canzoni. Nel 2021, infatti, ha proposto due nuove versioni dei suoi precedenti album, Fearless e Red (Taylor’s Version).

I red carpet di Taylor Swift

La cantante ha partecipato a tantissimi red carpet, complici anche le nomination collezionate agli eventi musicali più importanti a livello globale. Agli AMA 2019, ad esempio, ha sfilato sul tappeto rosso indossando un abito verde bosco rivestito di paillettes luminose di Julien Macdonald con cuissardes in velluto di Casadei. Ai Billboard Music Awards dello stesso anno, Taylor Swift ha proposto un minidress color lavanda di Raisa&Vanessa rivestito di rouches e pizzo.

Taylor Swift

Agli American Music Awards 2018, la cantante ha proposto un look metallic, indossando minidress e cuissardes in pendant di Balmain. Invece ai Billboard Music Awards dello stesso anno ha proposto un abito in velluto rosa cipria di Versace con decorazioni floreali, paillettes e piume. Agli Vanity Fair Oscar Party del 2016, la cantante ha incantato il red carpet con una creazione total black e dagli spacchi vertiginosi di Alexandre Vauthier. A ravvivare il suo look un girocollo in oro e sandali in pendant di Jimmy Choo.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Andrew❤️❤️❤️❤️ (@taysdrew)


Ai Grammy dello stesso anno ha invece optato per un cut out dress dai colori sgargianti, con maxi gonna rosa shocking in raso e crop top color pesca di Versace. Anche in questo caso ha aggiunto un tocco luminoso con un girocollo di diamanti di Lorraine Schwartz e sandali in oro di Stuart Weitzman.

Taylor Swift

Ai Billboard Music Awards del 2015 ha sfoggiato un completo jumpsuit total white di Balmain, mentre ai Grammy dello stesso anno ha optato per un abito verde acqua di Elie Saab. Al Met Gala del 2014, la cantante ha sfoggiato un abito rosa cipria realizzato su misura da Oscar de la Renta con sandali di Christian Louboutin.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Andrew❤️❤️❤️❤️ (@taysdrew)


Ai Grammy Awards dello stesso anno ha proposto un longdress grigio metallico di Gucci. Al Winter Whites Gala a Kensington Palace ha sfoggiato un abito romantico, bianco con corpetto ricamato e tempestato di cristalli, di Reem Acra. Ai Grammy Awards del 2010, ha scelto un abito blu cobalto rivestito di paillettes di KaufmanFranco, mentre all’edizione del 2012 ha scelto un abito in oro di Zuhair Murad Couture.

LEGGI ANCHE: I look e i ruoli più iconici di Regina Hall

Cristina Migliaccio

Moda, Lifestyle & Glamour

Nata ad Ischia, ha studiato a Salerno dove ora vive Editoria e pubblicistica. Ha vissuto quattro anni a Roma diventando giornalista pubblicista.
Appassionata di libri e di tutte le dinamiche dell'intrattenimento televisivo, soprattutto riguardo le serie TV. Si occupa di Moda, analizzando nel dettaglio i red carpet e le tendenze. Sul blog www.velvetgossip.it di VelvetMAG è curatrice di curiosità ignote ai più.

Back to top button
Privacy