"
Primo pianoSport

Maria Sole Ferrieri Caputi la prima donna arbitro di una squadra di serie A

L'obiettivo è lo sbarco delle donne arbitro anche nel massimo campionato italiano entro il prossimo biennio

La notizia ha fatto il giro del mondo, perché in qualche modo il nostro calcio è tra i più importanti e conosciuti al mondo. L’immagine di Maria Sole Ferrieri Caputi prima arbitro della storia a dirigere una squadra di Serie A. Una partita dei sedicesimi di Coppa Italia, che sulla carta prima delle designazioni arbitrali era importante solo per Cagliari e Cittadella, tifosi e società, è passata alla storia dello sport. La storia dell’arbitraggio al femminile.

Rappresenta la crescita del movimento femminile che sta realizzando un sogno di civiltà, con applicazione, impegno e passione” – ha dichiarato Alfredo Trentalange, presidente dell’Associazione italiana arbitri (AIA) che ha fortemente creduto nell’arbitraggio femminile anche nel calcio maschile. E ha indicato l’obiettivo dello sbarco delle donne arbitro anche nella massima serie italiana entro il prossimo biennio.

Tornando al referto del match – finito 3 a 1 per i sardi – racconta di ben tre gol annullati (su uno dei quali è intervenuto il Var) e tre gialli. Vicina all’azione e non si è lasciata intimidire in una gara difficile, con diverse proteste. Si può dire che il primo arbitro donna ha portato fortuna al Cagliari, tornato alla vittoria dopo due mesi, che ha significato la qualificazione agli ottavi.

Chi è Maria Sole Ferrieri Caputi

Livornese, 31 anni, aveva già diretto gare nel campionato cadetto e la stessa Cittadella. Ricercatrice presso la fondazione Adapt e all’Università di Bergamo.

Non posso che essere orgoglioso di lei” – ha chiosato Trentalange intervistato dopo la gara dal quotidiana La Repubblica – “perché rappresenta la crescita di un forte movimento, quello femminile”.

LEGGI ANCHE: Sport e impegno sociale nella “Crazy for football challenge”

Ettore Mastai

Redazione interna - Esteri, Economia, Arte, Sport

Giornalista professionista specializzato in politica estera ed economia. Si è laureato con lode nel 2007 con una tesi sulla rivoluzione Khomeinista. Negli anni dell'università ha coltivato la sua passione per la scrittura sportiva e per i temi del gambling. Per l'agenzia di stampa nazionale AGV News-Il Velino ha curato la sezione di Giochi e Scommesse e di Ippica e dintorni. Spesso si è occupato anche di politica nazionale in relazione ai suoi campi di azione giornalistica.

Back to top button
Privacy