"
MusicaPrimo piano

Psy, l’uomo che ha conquistato il mondo con la sua “Gangnam Style”

Il cantante ha collezionato parecchi successi nel corso della sua carriera

Classe ’77, in realtà il suo nome è Park Jae-sang, ma tutti lo conosciamo meglio come Psy, il suo nome d’arte. Cantante, produttore e cantautore, il rapper sudcoreano è stato più volte protagonista di successi mondiali, da Gangnam Style a Gentleman. Eppure, la sua carriera nel mondo della musica è iniziata molto prima. Fin dall’adolescenza Psy capisce di essere appassionato alla musica e inizia così a dedicare anche gli studi alla sua più grande passione, gettando così le basi alla sua futura carriera. E dopo un’infanzia e una conseguente adolescenza a Seul, il cantante si trasferisce negli Stati Uniti, dove continua il suo percorso musicale appena iniziato.

Qualche anno più tardi è stato lanciato il suo primo album, Psy from the Psycho World, che però non viene molto apprezzato dalla critica e duramente attaccato. Anche il secondo e terzo album in studio hanno lo stesso epilogo, purtroppo, e il successo per l’allora giovane cantante stentava ancora ad arrivare. Solo nel 2012, infatti, arriva il più grande traguardo della sua carriera, Gangnam Style. Il video della canzone, che in poco tempo fa il giro del web, colpisce molto il pubblico da casa e le conferisce la popolarità sperata. Proprio grazie all’incoraggiamento da parte del pubblico, Psy decide di pubblicare il secondo progetto più importante di tutta la sua carriera.

Psy segna il secondo successo della sua carriera con Gentleman

Incoronato prima come migliore cantautore ai Seoul Music Awards e successivamente come miglior album dell’anno, Psy continua la sua scalata verso il successo mondiale. Ancora oggi Gangnam Style rappresenta un record di visualizzazioni su Youtube e anche Gentleman non è da meno. I due brani hanno spalancato le porte del successo al cantante e gli hanno dato modo di proseguire l’ambita carriera nel mondo della musica a livello globale. Qualche anno più tardi, nel 2014, infatti, Psy incontra per la prima volta Snoop Dogg e decide di firmare il nuovo brano annunciato al Jimmy Kimmel Live!, Hangover. E proprio grazie alla nuova canzone, Psy si riconferma ancora una volta una certezza per il colosso dello streaming.

Gangnam Style Psy

Gli ultimi lavori in studio per Psy sono stati Daddy e Napal Baji, che hanno anticipato l’uscita del settimo album, PSY 7th Albumal quale interno c’era anche un’importante collaborazione con Ed Sheeran e will.i.am. Poco prima dello scoppio della pandemia, Psy ha anche fondato la sua prima etichetta discografica, P. Nation. Oggi, 31 dicembre, il cantante sudcoreano compie 44 anni e la strada di fronte a lui è ancora lunga. La grinta non gli manca di certo, quindi di lui ne sentiremo ancora parlare.

LEGGI ANCHE: I migliori album del 2021 secondo VelvetMag: i vincitori e chi se non i Maneskin

Chiara Scioni

Intrattenimento & Cronaca rosa

Romana, esperta di logistica con la passione per il canto, motivo per cui è un'appassionata di talent show. Dai blog locali che fin da giovanissima frequenta per coltivare la passione della scrittura. Sceglie la facoltà di Lingue e Culture Straniere presso l’Università di RomaTre per approfondire alcuni ambiti multiculturali che l'appassionano del mondo anglosassone e latino. Predilige la cronaca rosa, infatti è una delle curatrici del blog di VelvetMAG dedicato ai VIP www.velvetgossip.it, ma non disdegna moda, Tv e intrattenimento.

Back to top button
Privacy