"
Primo pianoRoyal LifeVideo e Social

Carlo e Camilla incontrano i sopravvissuti alla Shoah e inaugurano una mostra sulla memoria

Intanto la regina Elisabetta si è recata nella tenuta di Sandringham

Sono stati il principe Carlo e la moglie Camilla a celebrare nel Regno Unito la Giornata della Memoria. Mentre la regina Elisabetta continua la sua ‘pausa’ dagli impegni pubblici, ma sembra essersi completamente ripresa dai malori passati, il figlio ha visitato Buckingham Palace per ospitare una mostra molto speciale con i sopravvissuti all’Olocausto. Già nella giornata di lunedì, la coppia aveva fatto visita alla Queen’s Gallery per osservare da vicino Seven Portraits: Surviving the Holocaust.

Il principe Carlo e Camilla ospitano l’evento con i sopravvissuti all’Olocausto

Per le celebrazioni della Giornata della Memoria, la Famiglia Reale inglese si è affidata al principe Carlo e a Camilla. La regina Elisabetta, infatti, ha deciso di recarsi a Sandrigham per commemorare l’anniversario della morte del padre e per tornare nei luoghi cari al principe Filippo. Lì la Sovrana è apparsa in ottima forma mentre è stata fotografata alla guida della sua auto nelle campagne del Norfolk.

Intanto a Londra, a Buckingham Palace, l’erede al trono ha fatto gli onori di casa accogliendo i sopravvissuti all’Olocausto. Per l’occasione ha commissionato sette ritratti dei sopravvissuti, esposti in una mostra fruibile al pubblico. Le opere saranno presentate nel dettaglio in un documentario della BBC Survivors: Portraits of the Holocaust in onda questa sera. Le telecamere hanno seguito gli artisti scelti per creare i ritratti e hanno accolto le interviste ai sopravvissuti e allo stesso principe Carlo. Proprio Carlo, infatti, in qualità di patrono del National Holocaust Memorial Trust, ha incaricato sette artisti di dipingere i ritratti per conservare artisticamente la loro memoria.

La coppia si commuove incontrando i sopravvissuti

I ritratti commissionati dal principe Carlo rimarranno in esposizione sino al 13 febbraio. In seguito saranno trasferiti al Palazzo di Holyroodhouse a Edimburgo, dove saranno in mostra dal 17 marzo al 6 giugno 2022. La coppia ha dichiarato: “I ritratti rimarranno come un ricordo duraturo degli orrori che un giorno andranno persi a memoria viva“. La Royal Collection Trust ha aggiunto che i ritratti agiranno “come un memoriale vivente per i sei milioni di innocenti che hanno perso la vita nell’Olocausto e le cui storie non saranno mai raccontate“.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Clarence House (@clarencehouse)

Durante l’inaugurazione della mostra il principe Carlo è apparso visibilmente commosso dall’incontro con i protagonisti. A commuovere la coppia è stato in particolare l’incontro con la sopravvissuta ad Auschwitz Lily Ebert. La 98enne ha mostrato al principe il suo tatuaggio del campo di concentramento e un ciondolo d’oro che nascondeva alle guardie nella sua scarpa e poi nella sua razione quotidiani di pane.

LEGGI ANCHE: Giorno della Memoria: Fico, Casellati e Segre al Ghetto di Roma. Il messaggio di Mattarella

Roberta Gerboni

Beauty & Royal affairs

Siciliana, vive a Roma. Appassionata di scrittura e giornalismo fin da giovane, inizia il proprio percorso in redazione a 17 anni, occupandosi di cultura e attualità. Per tre anni redattore del Corriere di Gela, si è dedicata alla redazione di articoli per varie testate online.
Laurea Magistrale con Lode in Lettere Classiche all' Università degli Studi di Siena, dopo aver conseguito la laurea triennale in Lettere a Catania.
Appassionata di salute, bellezza e delle vite dei reali di tutto il mondo.

Back to top button
Privacy