NewsPrimo piano

Carnevale: rinvio a Viareggio, a Venezia stop grandi eventi a San Marco

In Brasile, a Rio e a San Paolo, carri e sfilate rinviati a fine aprile nella speranza che la pandemia di Covid sia meno aggressiva

Sarà un Carnevale in formato ridotto quello di Venezia che si apre sabato 12 febbraio. Molto ridotto, a dire il vero, almeno stando al calendario del sito ufficiale del Comune. Adesso c’è, online, il programma di massima che sarà almeno parzialmente arricchito. Il tono però è di chi non vuole strafare: senza grandi eventi in Piazza San Marco. Solo qualche spettacolo per tenere vivo il brand e scoraggiare l’afflusso in Laguna di decine di migliaia di persone.

Il carnevale di Viareggio

A Viareggio il Carnevale 2022 comincerà domenica 20 febbraio alle 14:30 con il primo dei sei corsi mascherati. Si tratta dello slittamento in avanti di una settimana, rispetto al sabato 12 febbraio. Gli organizzatori hanno rinviato in relazione agli aggiornamenti sulle misure Covid. Dopo il 20 febbraio, i carri allegorici torneranno sui viali a mare anche Giovedì Grasso 24 febbraio alle ore 18 e domenica 27 febbraio alle ore 15. Poi ancora Martedì Grasso 1 marzo alle ore 15 (al termine spettacolo pirotecnico), sabato 5 marzo alle ore 17 e domenica 12 marzo alle ore 17. In quell’occasione ci sarà la lettura dei vincitori e un altro spettacolo pirotecnico.

Rio, saltano carri e sfilate

Le autorità di Rio de Janeiro, in Brasile, hanno annunciato il rinvio ad aprile del Carnevale, dopo che, in un primo momento, avevano decretato l’annullamento delle celebrazioni di strada. Troppi i casi di Covid-19 a causa della variante Omicron. È il secondo anno consecutivo che la pandemia blocca i festeggiamenti del Carnevale, previsti dal 25 febbraio al 1 marzo. Le parate di strada delle bande musicali chiamate blocos durano giorni e sono diverse dalla più nota processione delle scuole di samba che si svolge nel Sambodromo di Rio.

Il Covid in Brasile

Il Sambodromo può contenere 70mila persone in uno stadio che permette alle autorità di controllare coloro che entrano. “Il Carnevale di strada, data la sua natura e il suo aspetto democratico, rende impossibile qualsiasi tipo di controllo“, aveva detto a inizio gennaio il sindaco Eduardo Paes. L’arrivo della variante Omicron, altamente contagiosa, insieme a un aumento dei raduni per il Natale e il Capodanno, ha visto i casi di Covid salire alle stelle a Rio. Adesso la speranza è che a primavera la pandemia riduca la sua corsa. Il Brasile, uno dei Paesi più colpiti al mondo dal Covid, ha registrato, nella terza settimana di gennaio, un numero medio di infezioni quotidiane di quasi 118mila. Si tratta della media giornaliera di contagi da Covid più alta dall’inizio della pandemia.

LEGGI ANCHE: M5S, l’ombra della ‘rottamazione’. Conte: “Di Maio deve spiegare”

Domenico Coviello

Attualità, Politica ed Esteri

Professionista dal 2002 è Laureato in Scienze Politiche alla “Cesare Alfieri” di Firenze. Come giornalista è “nato” a fine anni ’90 nella redazione web de La Nazione, Il Giorno e Il Resto del Carlino, guidata da Marco Pratellesi. A Milano ha lavorato due anni all’incubatore del Grupp Cir - De Benedetti all’epoca della new economy. Poi per dieci anni di nuovo a Firenze a City, la free press cartacea del Gruppo Rizzoli. Un passaggio alla Gazzetta dello Sport a Roma, e al desk del Corriere Fiorentino, il dorso toscano del Corriere della Sera, poi di nuovo sul sito di web news FirenzePost. Ha collaborato a Vanity Fair. Infine la scelta di rimettersi a studiare e aggiornarsi grazie al Master in Digital Journalism del Clas, il Centro Alti Studi della Pontificia Università Lateranense di Roma.

Back to top button
Privacy