"
Primo pianoTV

Taylor Lautner e il ritorno su Netflix dopo la saga di “Twilight”

L'attore ha interpretato Jacob Black al cinema, affiancando Kristen Stewart e Robert Pattinson, e ha raccontato di aver sofferto molto il prezzo della notorietà

La vita di Taylor Lautner è cambiata nel momento in cui ha accettato il ruolo di Jacob Black nella saga cinematografica di Twilight. Quello che fino a quel momento era stato uno dei personaggi più amati della letteratura fantasy degli Anni 2000 ha improvvisamente assunto le fattezze di un ragazzo. E la sua carriera è ufficialmente decollata quando, in New Moon, ha affiancato stabilmente Kristen Stewart. Eppure, prima di entrare nella sala cinematografica fantasy estrapolata dai romanzi di Stephenie Meyer, Taylor Lautner ha collezionato alcune comparse televisive in serie TV come Summerland, Tutto in famiglia, Love, Inc e The Bernie Mac Show. Entrare nella famiglia di Twilight ha dato una forte spinta alla sua carriera e, al tempo stesso, ha scaturito un forte interesse nei confronti dei licantropi.

Taylor Lautner e l’esperienza da licantropo in Twilight

Non che fino a quel momento il cinema non avesse avuto queste figure fantasy, spesso legate a film horror. Ma con l’arrivo della saga di Twilight al cinema il licantropo, con il suo fenomeno dell’imprinting, ha diviso i fan a metà esattamente com’è accaduto con il libro. Team Edward e Team Jacob: è stato questo il fuoco che ha permesso alla Summit Entertainment di realizzare tutti e quattro i film (o meglio cinque, siccome l’ultimo libro è stato diviso a metà).

Taylor Lautner

La regista Catherine Hardwicke l’ha voluto nel cast nel 2007, un anno prima dell’arrivo di Twilight al cinema. E, come nei romanzi, Jacob Black in New Moon appare completamente diverso, frutto della trasformazione in licantropo (e di un duro allenamento per l’attore). Secondo alcune voci di corridoio, pare che il regista Chris Weitz, subentrato alla Hardwicke, non volesse confermare Taylor Lautner come Jacob. Il motivo? Il suo fisico appariva fin troppo adolescenziale. Lavorando duramente e seguendo un allenamento feroce, l’attore ha messo su 14 chili raggiungendo la forma fisica ideale per interpretare Jacob.

Cosa è successo a Taylor Lautner dopo Twilight?

Entrare nell’universo di Twilight l’ha aiutato a scalare rapidamente la vetta, tanto che nel 2010 Glamour l’ha inserito nell’elenco dei 50 uomini più sexy dell’anno ed è poi stato indicato come l’attore teenager più pagato in quel di Hollywood. Del resto, quando ha iniziato a girare le prime scene di Twilight, Taylor Lautner aveva appena 15 anni. E il prezzo da pagare è stato elevato. L’attore ha raccontato di non essersi goduto l’adolescenza a causa dell’attenzione mediatica. Non poteva uscire di casa senza camuffarsi, non poteva godersi una passeggiata senza essere fermato da fan e paparazzi.

Taylor Lautner

E, a lungo andare, ha preferito rintanarsi in casa, tagliando i ponti con il mondo esterno, frequentando pochissime persone. Una volta conclusasi l’esperienza in Twilight, l’attore si è preso una pausa dal mondo dello spettacolo. Ha recitato in svariati film, questo sì, ma mai nulla di eclatante. L’ultima volta in cui è apparso in TV è stato nel 2016, per Scream Queens. Ma pare che Taylor Lautner sia stanco di nascondersi. Il 2022 sembra essere il suo anno fortunato: dopo aver chiesto la mano della sua fidanzata, ha anche riattivato la sua carriera recitando in Home Team, un film di Netflix.

LEGGI ANCHE: Masterclass con Vinicio Marchioni e Giacomo Ferrara, i protagonisti di “Ghiaccio”

Cristina Migliaccio

Moda, Lifestyle & Glamour

Nata ad Ischia, ha studiato a Salerno dove ora vive Editoria e pubblicistica. Ha vissuto quattro anni a Roma diventando giornalista pubblicista.
Appassionata di libri e di tutte le dinamiche dell'intrattenimento televisivo, soprattutto riguardo le serie TV. Si occupa di Moda, analizzando nel dettaglio i red carpet e le tendenze. Sul blog www.velvetgossip.it di VelvetMAG è curatrice di curiosità ignote ai più.

Back to top button
Privacy