"
Arte e CulturaPrimo piano

L’Istituto Europeo di Design di Roma e Cult firmano l’anfibio di San Valentino

La speciale capsule collection di San Valentino per lui e per lei, realizzata in collaborazione con Riccardo Pietrucci, studente di Product Design presso lo IED

La festa degli innamorati è anche un’occasione speciale, da alcuni anni a questa parte, di lanciare dei progetti moda davvero originali. Come quello di Cult che sceglie San Valentino per presentare un singolare anfibio nato in collaborazione con l’Istituto Europeo di Design (IED) di Roma. La romantica ricorrenza celebra la nuova declinazione di Cult Lab. Questo progetto nasce dalla collaborazione con i principali istituti di moda e di design italiani per promuovere i linguaggi creativi dei giovani talenti del domani. L’iconico anfibio di Cult diviene protagonista dell’iniziativa, questa volta rivisitata da Riccardo Pietrucci. Il talentuoso studente dello IED di Roma è il vincitore del secondo contest promosso da Cult.

L’anfibio di San Valentino Cult: il progetto nato dagli studenti moda

Il progetto Cult Lab ha preso il via dalla volontà del brand di valorizzare il ruolo espressivo della moda come contenitore privilegiato di messaggi. Ma anche di sottolineare l’importanza dello scambio di competenze e di conoscenze con le nuove generazioni di artisti. Cult Lab ha visto la collaborazione con ben venti studenti dello IED di Roma e del Poliarte- Accademia di Belle Arti e Design di Ancona. Tutti gli alunni hanno dato una loro visione dell’anfibio di Cult in occasione del San Valentino 2022 personalizzandolo in maniera identitaria. Tra questi sono stati selezionati quattro vincitori che saranno protagonisti, di volta in volta, della customizzazione dell’anfibio del brand. Un accessorio scelto per la sua capacità camaleontica di farsi interprete della personalità di chi lo indossa. Ma anche di chi lo sceglie come calzatura prediletta per esprimere la propria creatività.

L’iconico anfibio nero interpretato in maniera trasversale

La collaborazione con i giovani creativi è strategica e fondamentale per la reinterpretazione dei codici identitari di Cult, sostenendo l’evoluzione estetica che abbiamo intrapreso da diverse stagioni. L’iconico anfibio nero si fa tela bianca, un quadro tridimensionale, catalizzatore di un processo creativo. Un working space capace di coniugare design, arte e avanguardia” ha dichiarato Victoria Adaeze Ejiogu, Creative Director del brand Cult ed ex allieva IED Roma, oggi a capo del dipartimento creativo di Zeis Excelsa Spa, l’azienda marchigiana proprietaria del marchio.

 

L’anfibio di San Valentino Cult declinato a forma di cuore in rosa e bianco

È in questo contesto che il modello più rappresentativo del brand si è prestato a indossare una veste davvero accattivante con la sua iconica tomaia che ha ospitato una customizzazione romantica e, al contempo, rock. La forma ricorda un volto punk, a forma di cuore, i colori si esprimono nei toni del rosa e del bianco. L’anfibio di San Valentino di Cult racconta un percorso creativo unico, scoprendo ancora una volta una nuova e colorata espressione di un immaginario artistico immerso nel quotidiano e caratterizzato da un allure sofisticata.

Una vera e propria arte applicata alla moda, in cui la forma diventa una tela dipinta da indossare ai piedi per esprimere l’ originalità e la forte personalità, nel più autentico stile di Cult. L’artista e designer Riccardo Petrucci, classe 2000, studente dello IED di Roma del corso di Product Design, è appassionato di cultura underground che traduce nelle sue opere per mezzo di un linguaggio grafico contemporaneo colorato capace di catturare l’ininterrotto flusso delle sue idee e delle sue passioni in forme artistiche visionarie e in continua evoluzione. La speciale capsule collection Cult è disponibile fin da ora sul sito del brand.

 

LEGGI ANCHE: La prima sfilata sostenibile a bordo della Costa Toscana

Elena Parmegiani

Moda & Style

Giornalista di moda e costume, organizzatrice di eventi e presentatrice. Consegue la Laurea Magistrale in Comunicazione Istituzionale e d’Impresa all’Università “La Sapienza” di Roma. Muove i primi passi lavorativi con gli eventi per il Ferrari Club Italia, associazione di possessori di vetture Ferrari. Da più di dieci anni è il Direttore Eventi della Coffee House del prestigioso museo Palazzo Colonna a Roma; a cui di recente si è aggiunto quello di Direttore Eventi della Galleria del Cardinale Colonna. Ha organizzato e condotto molte sfilate di moda per i più importanti stilisti italiani. Come consulente è specializzata nella realizzazione sia di eventi aziendali, sia privati. Scrive di moda, bon ton (con una sua rubrica), arte e spettacolo. Esperta conoscitrice dei grandi nomi della moda italiana, delle nuove tendenze del Fashion e del Made in Italy. Cura anche la rubrica di Velvet dedicata al Wedding.

Back to top button
Privacy