Pechino 2022, Sofia Goggia: in 23 giorni dall’incubo all’argento. Bronzo Delago

Nella discesa libera fa di tutto per difendere il suo titolo e conquista un incredibile secondo posto, dietro solo alla Suter

Sono finiti gli aggettivi ed è giusto gridare al miracolo sportivo italiano di Pechino 2022! 23 giorni dopo il terribile infortunio sugli sci, Sofia Goggia non solo è tornata in pista a difendere il titolo olimpico conquistato a PyeongChang 2018, ma ha conquistato un’incredibile medaglia d’argento. Lo scenario la sua disciplina preferita: la discesa libera.
La gara ha raccontato che solo la svizzera Corinne Suter ha saputo fare meglio di lei, confermando il titolo conquistato a Cortina in Coppa del Mondo. La nostra regina del tennis ha guidato la valanga rosa-azzurra che ha portato poi un’altra nostra atleta sul podio: Nadia Delago.

Il podio per due terzi azzurro è la giusta cornice di questa impresa, mai accaduto nella storia del nostro sci olimpico. Con un bottino complessivo che sale a 3 dopo l’argento della Brignone nei giorni scorsi. Scorrendo l’ordine di arrivo si vedono poi tre nostre portacolori in top 5: c’è infatti Elena Curtoni, partita con il numero 1, è stata in testa sino alla discesa di Nadia Delago, che con il pettorale 10 l’ha superata di 43 centesimi.

La gara di Sofia: dall’infortunio all’impresa di Pechino 2022

Al traguardo la Goggia dopo la discesa è giustamente pazza di gioia, quando capisce che non solo è tornata, ma le ha messe tutte alle spalle – un po’ come quella distorsione al ginocchio sinistro, parziale lesione del legamento crociato e microfrattura del perone – e solo la Suter, campionessa del mondo in carica, le infligge negli ultimi 30 secondi di gara un distacco di 16 centesimi con tanto di sorpasso e conquista del trono olimpico di Sofia.

Sofia Goggia. Foto Twitter @giomalago

Questa volta, a differenza di Cortina lo scorso, l’infortunio non ha privato della gara la bergamasca delle Fiamme Gialle, che ha voluto con una determinazione spaventosa essere al cancelletto di partenza per una medaglia che l’ascrive, semmai di conferme ce ne fosse bisogno, nella storia del nostro sport. Ben tornata sugli sci e ti aspettiamo al cancelletto della prossima impresa. Per ora come hai raccontato a bordo pista ai microfoni di Eurosport: bentornata nella tua favola.

LEGGI ANCHE: Tutte le star che hanno partecipato al Super Bowl 2022

Direttore Responsabile
Pugliese di nascita, muove le sue prime esperienze giornalistiche tra Palio, Sport e Cronaca bianca a Siena durante il periodo universitario divenendo pubblicista subito dopo la laurea con lode in Scienze della Comunicazione. Con il trasferimento a Roma inizia il praticantato che la porterà a diventare professionista nel 2008. Si è occupata di gambling, dipendenze, politica estera (ha una seconda laurea sempre con lode in Scienze internazionali e diplomatiche), ippica, economia. Ha collaborato con giornali, TV (Telenorba), l'agenzia di stampa nazionale Il Velino-AGVNews e con diverse realtà specializzate. Diverse le esperienze in agenzie come account ed advisor del settore bancario, di associazioni di categoria, di comunicazione pubblica, turismo, trasporti, cybersecurity, compliance & risk management, telecomunicazioni, 5G e di gaming.
In parallelo si è occupata di Comunicazione strategica e Marketing come manager in azienda - trasferendosi a Rimini - assumendo spesso anche la responsabilità delle Relazioni esterne. Ha approfondito, con due diversi master, anche i temi della Corporate Social Responsibilty e della Sostenibilità.