"
MondoNewsPrimo piano

Invasione dell’Ucraina: proteste e centinaia di arresti in Russia. Migliaia di persone in piazza in tutta Europa

Sabato 26 febbraio a Roma manifestazione di Cgil-Cisl-Uil. A Parigi 15mila per le strade contro Putin e per la pace. Cortei anche a Tokyo

Nello stesso giorno in cui la Russia ha invaso per terra, cielo e mare il territorio dell’Ucraina, l’opinione pubblica europea si mobilita contro la guerra, manifestando solidarietà a Kiev e rabbia contro Mosca. Proteste si sono svolte oggi 24 febbraio sotto le rappresentanze diplomatiche russe in varie parti del mondo.

Russia: proteste, cortei, arresti

Nella stessa Russia si sono svolti cortei in cui i partecipanti hanno scandito slogan contro la guerra scatenata all’alba da Vladimir Putin, e per la pace. Il giornale Novaya Gazeta – uno dei pochi media indipendenti della Federazione russa, nel quale lavorò Anna Politkovskaja, assassinata nel 2006 da presunti sicari del Cremlino – afferma che ci sono stati finora almeno 650 arresti di cui 290 a Mosca e 128 a San Pietroburgo. Nella capitale, dice la radio Echo di Mosca, la polizia ha fermato anche Marina Litvinovich, una nota oppositrice che aveva diffuso via Facebook un appello per partecipare nel pomeriggio a una manifestazione contro l’intervento armato.

 

Mobilitazioni anche in Italia

In Italia si sono svolti oggi pomeriggio presidi di protesta sotto l’ambasciata russa in Italia, convocati dal PD e da +Europa, e dopodomani, sabato 26 febbraio, svolgerà una manifestazione nazionale dei sindacati Cgil, Cisl e Uil. Si sono radunati per protestare anche gli ucraini che vivono nella capitale. Tutti condannano l’aggressione militare russa e chiedono uno stop immediato delle ostilità. “Il primo obiettivo – dicono in una nota unitaria i sindacati – deve essere la protezione umanitaria dei civili. Al popolo e ai lavoratori dell’Ucraina esprimiamo la nostra solidarietà“. Cgil-Cisl e Uil aderiscono all’appello della Rete italiana Pace e disarmo, e promuovono con le altre organizzazioni la manifestazione a Roma, in piazza Santi Apostoli, sabato mattina 26 febbraio.

Ucraina Russia Guerra
Le aree dove sono in corso combattimenti fra russi e ucraini

Parigi, 15mila sfilano contro Putin

Ma cortei si sono svolti anche in altre città d’Europa e del mondo, compresa Tokyo in Giappone. Decine di persone si sono riunite di fronte alla sede dell’ambasciata russa a Madrid e al consolato dello stesso Paese a Barcellona. Molti manifestanti erano ucraini residenti in Spagna. Ucraini emigrati e cittadini locali sono scesi in piazza a Varsavia, Londra, a Berlino, Praga e a Parigi. Nella capitale francese si sono radunate fino a 15mila persone, spiega Novaya Gazeta, cittadini ucraini e francesi che hanno manifestato in corteo lungo le strade del centro.

Ucraina Cortei Russia Europa
Foto Twitter @novaya_gazeta

LEGGI ANCHE: Guerra in Ucraina, combattimenti anche a Chernobyl. Cortei contro la guerra in Russia

Domenico Coviello

Attualità, Politica ed Esteri

Professionista dal 2002 è Laureato in Scienze Politiche alla “Cesare Alfieri” di Firenze. Come giornalista è “nato” a fine anni ’90 nella redazione web de La Nazione, Il Giorno e Il Resto del Carlino, guidata da Marco Pratellesi. A Milano ha lavorato due anni all’incubatore del Grupp Cir - De Benedetti all’epoca della new economy. Poi per dieci anni di nuovo a Firenze a City, la free press cartacea del Gruppo Rizzoli. Un passaggio alla Gazzetta dello Sport a Roma, e al desk del Corriere Fiorentino, il dorso toscano del Corriere della Sera, poi di nuovo sul sito di web news FirenzePost. Ha collaborato a Vanity Fair. Infine la scelta di rimettersi a studiare e aggiornarsi grazie al Master in Digital Journalism del Clas, il Centro Alti Studi della Pontificia Università Lateranense di Roma.

Back to top button
Privacy