I piani di William per la monarchia seguono l’esempio del principe Filippo e di Obama

I Cambridge si distaccheranno da quanto fatto finora dal principe Carlo

Quando diventerà principe di Galles, il principe William stravolgerà quanto fatto finora da suo padre. I Cambridge sono pronti a lanciare la loro idea di monarchia, prendendo le distanze da Carlo e avvicinandosi alla visione del principe Filippo.

La coppia non sembra essere intenzionata a criticare apertamente la via tracciata da Carlo. Ma l’ultimo turbolento tour reale ha lasciato loro un importante insegnamento.

Il The Mail on Sunday ha rivelato che William si concentrerà su “cinque o sei progetti fondamentali di beneficenza” quando diventerà Principe di Galles. L’asso nella manica del suo progetto, inoltre, sarà la moglie Kate Middleton.

La rivoluzione del principe William sulle orme del duca di Edimburgo

Fonti di Palazzo rivelano che il principe William dopo il tour avrebbe elaborato un progetto che gli assistenti hanno descritto come “The Cambridge Way“. Secondo il nuovo piano, il duca di Cambridge dotterà un approccio più vicino a quello perseguito da suo nonno, il principe Filippo, piuttosto che a quello di suo padre. Il suo motto generale sarà: “Urgenza + ottimismo = azione“. Con questo vuole lasciare intendere che non si crogiolerà nei problemi ma “si concentrerà su speranza e soluzioni“.

Gli insider hanno precisato che queste modifiche non rappresentano un implicito attacco al principe Carlo. La coppia, infatti, ha solo espresso la propria visione delle cose e il “desiderio di cambiare“. Stando alle indiscrezioni riportate dal tabloid, il programma del principe William è riassumibile in questi punti:

  • Dare priorità alle questioni fondamentali, tra cui la salute mentale, l’ambiente e la prima infanzia dei bambini, e concentrarsi su “speranze e soluzioni” nello stile adottato da Barack Obama nella sua campagna elettorale per la Casa Bianca;
  • Sfruttare la sua formazione per fare più apparizioni televisive in modo da essere visto come “credibile e a suo agio” dal pubblico;
  • Inviare Kate Middleton in molti più viaggi all’estero da sola;
  • Ridurre gli eventi gestiti dal dietro le quinte a favore di più incontri dal vivo in modo che la coppia possa “indagare” i problemi;
  • Tagliare il numero di enti di beneficenza a cui il Principe di Galles è solitamente associato, ma giocare un ruolo maggiore con quelli che conserva.

Gli esperti, però, precisano che esistono piccoli attriti tra padre e figlio. Il principe Carlo, infatti, sarebbe stato infastidito dal fatto che il tour dei Caraibi di William Kate abbia eclissato il suo viaggio in Irlanda.

LEGGI ANCHE: Il nuovo libro del principe Harry potrebbe danneggiare l’immagine della monarchia

Beauty & Royal affairs

Siciliana, vive a Roma. Appassionata di scrittura e giornalismo fin da giovane, inizia il proprio percorso in redazione a 17 anni, occupandosi di cultura e attualità. Per tre anni redattore del Corriere di Gela, si è dedicata alla redazione di articoli per varie testate online.
Laurea Magistrale con Lode in Lettere Classiche all' Università degli Studi di Siena, dopo aver conseguito la laurea triennale in Lettere a Catania.
Appassionata di salute, bellezza e delle vite dei reali di tutto il mondo.