"
Primo pianoRoyal Life

Olanda, il Palazzo di Het Houde Loo accoglierà i rifugiati ucraini

Il re d'Olanda ha concesso l'uso della struttura per accogliere coloro che fuggono dalla guerra

Il Royal Information Service (RVD) olandese ha annunciato che a partire dalla prossima settimana, il palazzo Het Houde Loo sarà aperto per ospitare i rifugiati ucraini.

In un comunicato stampa ufficiale, infatti, la Casa Reale di Olanda ha dichiarato il Palazzo accoglierà 32 persone provenienti dall’Ucraina. Si tratta, in particolare, di 15 donne, 12 bambini e cinque uomini.

L’accoglienza dei rifugiati nella struttura sarà affidata al COA, il servizio di volontariato locale. Si legge dal comunicato il COA imporrà anche la chiusura degli giardini che si trovano intorno al Palazzo. L’intento, infatti, è quello di garantire tranquillità e privacy ai nuovi residenti.

Il castello della Famiglia Reale d’Olanda apre le porte ai rifugiati ucraini

La Royal Information Service ha anche pubblicato alcune immagini del castello di Het Houde Loo recentemente ristrutturato. Si tratta di foto che mostrano immagini delle aree comuni e c’è anche un video in cui si vede l’interno di una delle camere da letto offerte ai rifugiati ucraini. Le famiglie reali europee, infatti, nelle ultime settimane hanno provato a mostrare in ogni modo la loro vicinanza alla situazione del popolo dell’Ucraina.


Già a metà marzo l’Agenzia immobiliare del governo centrale, che tecnicamente possiede la gestione di tutte le proprietà reali, aveva annunciato la sua intenzione di accogliere in alcuni palazzi i rifugiati che provengono dalle zone di guerra. Affinché tale mossa fosse messa in prativa, tuttavia, l’Agenzia aveva bisogno del permesso del re Guglielmo Alessandro, che ufficialmente è il proprietario del castello. Il sovrano olandese, dunque, si è dichiarato felice di concedere il permesso e i rifugiati potranno trasferirsi nella struttura a partire dalla prossima settimana.

Il castello di Het Oude Loo è immerso in splendidi giardini nella zona di Apeldoorn. Si tratta di un Palazzo del XV secolo, che in origine adempiva molti compiti ed utilizzi diversi. Sebbene costruito originariamente con il castello, il fossato circostante fu riempito solo quando finì nelle mani di Luigi Napoleone, nipote di Napoleone Bonaparte. Nel 1904, la regina Guglielmina incaricò l’architetto Pierre Cuypers di restaurare il castello. Cuypers decise di fondere vecchio e nuovo, con l’aggiunta di torri prima inesistenti.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da @the_royals_of_today

Ancora oggi la Famiglia Reale di Olanda utilizza il castello come residenza di villeggiatura per trascorrere le vacanze o per delle gite fuoriporta. Il castello ha anche ospitato altri reali giunti in visita in Olanda. In particolare, nel 2006, vi ha soggiornato il principe ereditario Naruhito insieme alla principessa ereditaria Masako del Giappone.

LEGGI ANCHE: Gli omaggi della Famiglia Reale e del mondo alla regina Elisabetta che compie 96 anni

Roberta Gerboni

Beauty & Royal affairs

Siciliana, vive a Roma. Appassionata di scrittura e giornalismo fin da giovane, inizia il proprio percorso in redazione a 17 anni, occupandosi di cultura e attualità. Per tre anni redattore del Corriere di Gela, si è dedicata alla redazione di articoli per varie testate online.
Laurea Magistrale con Lode in Lettere Classiche all' Università degli Studi di Siena, dopo aver conseguito la laurea triennale in Lettere a Catania.
Appassionata di salute, bellezza e delle vite dei reali di tutto il mondo.

Back to top button
Privacy