"
Primo pianoSport

Gran Premio di Formula 1 a Miami: tra proteste e grandi attese

Si registra tutto esaurito e si respira un clima singolare tra desiderio di agonismo e residenti poco entusiasti

È attesa il prossimo weekend, 7 e 8 maggio, la quinta tappa del mondiale di Formula 1 che si terrà a Miami; una data che in tanti aspettano, proprio per i diversi aspetti inediti e singolari che sono legati a questo evento. Un tracciato nuovissimo, campioni e la sfida accesissima tra Ferrari e Red Bull. Tuttavia, i residenti sembrano non aver gradito troppo il disturbo.

La prossima tappa del Gran Premio di Formula 1 si terrà, il prossimo weekend dal 7 all’8 maggio, presso il circuito di Miami. Sono tanti i motivi che rendono questa attesa particolarmente esaltante; e tra le tante note positive, arriva anche qualche disapprovazione da parte dei residenti.

Formula1

Se, infatti, nonostante i prezzi alle stelle, si è registrato il tutto esaurito, gli abitanti di Miami pare non abbiano apprezzato il disturbo e hanno, persino, avviato una causa. Tuttavia pare che questa nota negativa non abbia smorzato l’entusiasmo verso la quinta tappa del mondiale che si prospetta ricca di eventi eccezionali; come l’attesissima sfida tra Ferrari e Red Bull.

Formula 1 a Miami

Una causa intentata e attualmente persa si pone sulla cornice della quinta tappa del Gran Premio di Formula 1 a Miami. Sì, perché il grande entusiasmo per l’evento pare non abbia coinvolto i residenti. Ma questa tappa del mondiale, che ha fatto segnare già il tutto esaurito, porta con sé caratteristiche che non possono passare inosservate agli appassionati, ma non solo. A partire da Mario Andretti, testimonial d’eccezione, fino all’assenza di un pilota americano da tifare, sembra esserci di tutto in questo Gran Premio. E quello che sicuramente non manca è l’agonismo; tra le sfide più attese quella tra Ferrari e Red Bull che si giocano la vetta della classifica. Inoltre, come scrive Ansa, questa corsa, nei piani Liberty Media, potrebbe contribuire a fare breccia in un paese in cui la Formula 1 non è uno sport molto seguito.

Drive to Survive Netflix

A contribuire all’esaltante attesa del Gran Premio di Formula 1 di Miami il tracciato nuovissimo; realizzato a Miami Gardens intorno all’area che ospita l’Hard Rock Stadium, l’impianto del team Nfl dei Miami Dolphins, con tribune super lusso, un porto turistico per yacht e diverse varie attrazioni tutte intorno alla pista. Un investimento di enorme portata, insomma, che rischiava però di saltare per via della causa intentata da un gruppo di residenti; diversi cittadini, infatti, avevano chiesto che la gara fosse annullata per evitare il disturbo acustico che potrebbe causare la presenza dei bolidi. Il giudice, che attualmente ha respinto il ricorso, ha lasciato però ai querelanti la possibilità di insistere dopo i risultati dei test fonometrici effettuati durante il weekend di gara. A tal proposito, gli organizzatori dell’evento stanno cercando di costruire diverse barriere antirumore.

L’impatto del Gran Premio

Sono tante le motivazioni che hanno spinto migliaia di persone a voler assistere assolutamente alla quinta tappa del mondiale di Formula 1. Il desiderio di guardare in diretta le performance di una Ferrari finalmente tornata in auge potrebbe essere uno dei motivi; soprattutto considerando che la scuderia del Cavallino Rosso è estremamente apprezzata in USA. Forse anche l’attesa del testimonial ufficiale Andretti che vinse il Mondiale nel 1978; ma come suggerisce Ansa, il motivo più acclarato che giustifica questo afflusso di spettatori al Gran Premio di Miami potrebbe essere la serie Netflix Drive to Survive.

Leclerc Charles
Leclerc Charles

Questa serie, racconta il dietro le quinte del mondiale e rivela ansia e tensioni, oltre che tanti aspetti quotidiani di campioni e team. Difficile non pensare che questo originale show non abbia generato attesa anche tra i meno appassionati di Formula 1. Insomma si potrebbe considerare una sorta di grande prova generale in vista del 2023; il prossimo anno, infatti, i Gran Premi negli USA saranno tre: Miami, Austin e Las Vegas.

Il punto sulle classifiche piloti e costruttori

Intanto la classifica vede attualmente il ferrarista monegasco Charles Leclerc in prima posizione con 86 punti, seguito dal campione del mondo in carica Max Verstappen con 59 punti; il driver della Red Bull è seguito dal suo compagno di squadra Sergio Perez che si trova, attualmente, al terzo gradino del podio nel Mondiale Piloti con 54 punti. Per il secondo pilota della Ferrari, Carlos Sainz Jr., al momento solo il quinto posto con 38 punti guadagnati nelle prime quattro tappe del Gran Premio di Formula 1.
Per quanto riguarda, invece, il Mondiale Costruttori è la Ferrari a saltare in vetta alla classifica con 124 punti, superando la storica rivale Red Bull al secondo posto con 113 punti; terzo posto per la Mercedes che sale sull’ultimo gradino del podio, di un mondiale ancora agli inizi, con 77 punti.

Francesca Perrone

  • Cultura, Ambiente & Pets

    Messinese trasferita a Roma per gli studi prima in Scienze della Comunicazione Sociale presso l'Università Pontificia Salesiana, con una tesi su "Coco Chanel e la rivoluzione negli abiti femminili", poi per la specializzazione in Media, Comunicazione Digitale e Giornalismo alla Sapienza. Collabora con l'Agenzia ErregiMedia, curando rassegne stampa nel settore dei rally e dell'automobilismo. La sue passioni più grandi sono la scrittura, la moda e la cultura.
    Responsabile dei blog di VelvetMAG: VelvetPets (www.velvetpets.it) sulle curiosità del mondo animale e di BIOPIANETA (www.biopianeta.it) sui temi della tutela dell'ambiente e della sostenibilità.

Back to top button
Privacy