CinemaPrimo piano

Elvis, il film con Austin Butler ha scene post credit?

Il biopic che narra il rapporto conflittuale tra la star del Rock and Roll e il manager Tom Parker è finalmente al cinema

L’attesa è finita: Elvis, il biopic che narra le avventure del Re del Rock and Roll è arrivato al cinema. Grande attesa per il film, per la musica dei Maneskin. Ma sono presenti scene post credit al termine del film?

Tutti pronti per Elvis al cinema. Il film biopic che racconta la vita e le conquiste del Re del Rock and Roll approda finalmente in sala, anche in Italia, e il suo debutto ha già segnato il botteghino. Diretto da Baz Luhrmann, il film schizza in vetta alla classifica superando di gran lunga le altre proposte in sala come Lightyear – La vera storia di Buzz, Top Gun: Maverik e Jurassic World – Il dominio. Presentato in anteprima al Festival di Cannes 2022 con il cast al completo, Elvis ha generato forti aspettative a partire dal protagonista, Austin Butler, che con questo ruolo potrà forse ambire alla vetta dell’olimpo hollywoodiano. Esattamente com’è accaduto tempo fa con Rami Malek, che ha riportato la leggenda dei Queen e di Freddie Mercury sul grande schermo.

Elvis
Elvis

Ma, con il debutto del film in sala, in molti si chiedono: è presente una o più scene post credit? Bisognerà attendere dopo i titoli di coda? Una domanda più che lecita, considerando che molti dei film più recenti utilizzano questo escamotage per lanciare possibili sequel o film collegati (come dimostra Marvel o in genere i franchisee).

Elvis ha una o più scene post credit?

Il nuovo biopic che racconta la vita e i successi di Elvis è ufficialmente in sala. Il protagonista è Austin Butler, già noto al pubblico del piccolo schermo grazie a The Carrie Diaries, iCarly, Arrow e The Shannara Chronicles. Prima di interpretare Elvis Presley, ha avuto l’occasione di lavorare con Quentin Tarantino sul set di C’era una volta a… Hollywood. La storia presente nel biopic, come ha confermato il regista, ha mescolato eventi reali e di immaginazione soffermandosi soprattutto sul complicato rapporto che Elvis aveva con il suo manager, Tom Parker, interpretato da Tom Hanks.

Elvis
Elvis

La sua storia, impostata come una rivisitazione cinematografica, attraversa venti anni di carriera segnati duramente dal legame complicato tra manager e cantante. Elvis è narrato dal punto di vista di Parker, che parte dagli esordi per arrivare al suo grande successo. La colonna portante dell’intera narrazione è la figura femminile che più ha segnato la vita del cantante, ovvero Priscilla Presley interpretata da Olivia DeJonge. Ragionando sul film, il regista ha raccontato a Cannes: “Gran parte del film si basa su fatti reali, ma una parte del film rappresenta i sogni del Colonnello Tom Parker sotto morfina“.

Elvis
Elvis

Ma, in merito alle scene post credit, chi ha già visto il film saprà per certo che Elvis non dispone di scene dopo i titoli di coda, motivo per cui non è necessario trattenersi in sala dopo la scena conclusiva.

Cristina Migliaccio

Moda, Lifestyle & Glamour

Nata ad Ischia, ha studiato a Salerno dove ora vive Editoria e pubblicistica. Ha vissuto quattro anni a Roma diventando giornalista pubblicista.
Appassionata di libri e di tutte le dinamiche dell'intrattenimento televisivo, soprattutto riguardo le serie TV. Si occupa di Moda, analizzando nel dettaglio i red carpet e le tendenze. Sul blog www.velvetgossip.it di VelvetMAG è curatrice di curiosità ignote ai più.

Back to top button