L’ira dei sudditi contro il post shock: “Pregate affinché il principe George sia gay”

Un messaggio, una preghiera shock per il principe George, che ha scatenato l’ira dei sudditi e del mondo ecclesiastico. Ecco l’invito fatto da un reverendo anglicano. 

L’ira dei sudditi contro il post shock: “Pregate affinché il principe George sia gay”

Una preghiera, un invito che sta destabilizzando tutto il Regno Unito. Il reverendo Kelvin Holdswoth ha condiviso un post, che ha per protagonista il principe George d’Inghilterra, il primogenito del principe William e Kate Middleton. Il prete scozzese è un grande sostenitore della campagna Lgbt e su internet ha scritto: “I cristiani dovrebbero pregare affinché il Signore benedica il principe George con l’amore di un bel giovane gentiluomo, quando crescerà”. Un pensiero, una preghiera che ha scioccato i sudditi e il mondo ecclesiastico, in particolare il reverendo Gavin Ashenden, che ha paragonato l’invito: “Alla maledizione di una strega cattiva”.

Il prete Ashenden ha affermato al The Guardian: “Pregare affinché il principe George cresca in quel modo, in particolare in quanto ci si aspetta che dia vita a un erede biologico con la donna che ama, significa pregare affinché venga minato il suo ruolo costituzionale e personale” e ha aggiunto, nel corso dell’intervista: “È una preghiera scortese e destabilizzante. È anti-cristiano ed è molto lontano dall’essere una benedizione per il principe George“. Questo post d’augurio non è degli ultimi giorni, ma in realtà questo augurio risale a due anni fa, ma negli ultimi giorni è tornato a circolare sul web, in particolare dopo l’annuncio del matrimonio tra il principe Harry e Meghan Markle. Infatti il post comparso sul blog del prete scozzese era un messaggio molto più ampio e il reverendo, dopo le critiche ricevute, ha fatto un passo indietro, spiegando le sue motivazioni di quanto espresso in precedenza: “I membri della famiglia reale hanno bisogno di pace e privacy. Non volevo insinuare il fatto che George fosse prossimo a fare coming out. L’unica cosa che desidero è che tutti si concentrino sulla questione Lgbt”.

In realtà non è la prima volta che il principino George viene identificato come un’icona gay. Ad agosto, sul web sono iniziate a circolare delle foto del primogenito di William e Kate corredate da commenti di alcuni utenti che si domandavano se fosse diventato gay. In quest’occasione si è scatenata una vera e propria bufera da parte dei sudditi, che hanno chiesto di lasciare in pace baby George, che ha solo 4 anni, e di smetterla con le speculazioni, soprattutto sui bambini. I britannici hanno un grande rispetto della Royal Family e anche se gli piace conoscere i dettagli delle vite private della famiglia reale, non appena vengono pubblicate bufale o attacchi gratuiti per un membro, immediatamente sono pronti a difenderli e a chiedere che venga scritta solo la verità.

L'ira dei sudditi contro il post shock: "Pregate affinché il principe George sia gay"

LEGGI ANCHE: TUTTI PAZZI PER ISABEL TOTTI, AL GRANDE FRATELLO VIP CONQUISTA IL WEB E IL CUORE DI BABY GEORGE

Photo Credits Facebook