Sushi nemico della dieta? Ecco calorie e rischi per la salute

In molti pensano che il sushi sia un alimento salutare, ma mangiarlo in formula all you can eat può andare contro la dieta. Ecco cosa bisogna sapere.

I benefici di sushi e cucina giapponese, ma in giuste dosi

Il sushi dilaga sempre più nelle nostre città, con l’apertura di locali che lo propongono della versione classica o in altre fusion e rivisitate. La cucina giapponese, con i suoi ingredienti salutari (pesce, riso e verdure sono alla base) rientra nell’immaginario collettivo nell’insieme di alimenti che possono andare bene anche durante una dieta.

La realtà, però, è ben diversa, soprattutto quando si parla di mangiare sushi nella formula all you can eat, ovvero senza nessun limite di quantità e porzioni.

Se guardiamo ai benefici del sushi, il pesce è una fonte magra di proteine di alta qualità, ma con basso contenuto calorico, di grassi saturi e colesterolo. Ciò lo rende una scelta alimentare sana per il cuore.

In modo particolare il salmone è ad altissimo contenuto di omega-3, che aiuta a mantenere il colesterolo basso, così come la pressione sanguigna. Oltre al salmone nel sushi si possono trovare altri pesci con le stesse proprietà, come  lo sgombro, il tonno, le aringhe.

Ottima anche l’alga nori, che in genere è usata come copertura per alcune preparazioni. Queste alghe, infatti, oltre a fornire iodio, utile al buon funzionamento della tiroide, contengono anche magnesio, calcio, ferro, fitonutrienti antiossidanti e acido folico.

LEGGI ANCHE: La tiroide controlla salute e fertilità, i sintomi da non trascurare

A cosa stare attenti: calorie e porzioni

Come dicevamo mangiare sushi di per sè non fa male, ma nella formula all you can eat può non essere l’alleato ideale della dieta e della linea. Una porzione singola, infatti, contiene in media 200 calorie, ma si possono superare le 1000 calorie se si mangia in gran quantità.

Anche l’aggiunta di alcuni ingredienti come la maionese porta un aumento delle calorie. Stessa cosa vale per alcuni piatti che spesso si trovano nel menù, come la tempura di gamberi.

Ovviamente bisogna anche fare attenzioni alle quantità: mangiate con gusto ma senza esagerare!

LEGGI ANCHE: Piedi gonfi, cause e rimedi naturali per la stagione estiva

Comments

comments