Diabete, cosa mangiare? L’ esperto: “Non esistono cibi per diabetici”

Diabete, cosa mangiare? Arriva la dichiarazione dell’esperto: “Non esistono cibi per diabetici”. Ecco allora come fare per mantenere i valori della glicemia.

Diabete, cosa bisogna sapere

Il diabete è una malattia molto diffusa al giorno d’oggi. Come spiega il dietista Giacomo Astrua su MedicalFacts, il sito creato dal virologo Roberto Burion:

Stiamo assistendo a un‘epidemia. I grandi numeri richiamano grandi business e su questa malattia si sono ritagliati uno spazio molto importante gli alimenti per diabetici. Peccato, però, che non esistano.

Ma cosa è il diabete? Si tratta di un’incapacità del corpo a mantenere i livelli di zucchero nel sangue (glicemia), nel loro corretto range.

Loading...

In questo senso possiamo distinguere tra diabete di tipo 1 e diabete di tipo 2 (il 90% dei diabetici), ovvero un deficit parziale di insulina.

Alimentazione corretta: come mangiare con il diabete

Ma in che modo l’alimentatozione influisce sull’insulina e il diabete? Ecco cosa ha risposto il dietologo:

Gli alimenti alzano la glicemia in base a tre fattori. Il contenuto di carboidrati: più sono più aumenta la glicemia. La tipologia di carboidrati: ci sono carboidrati rapidi da assorbire, che alzano più velocemente la glicemia, chiamati semplici e altri aventi una struttura più articolata e lenta da assorbire, detti complessi. La quantità di fibra (e altre sostanze), assunta nel pasto: la fibra rallenta l’assorbimento, intrappolando tra i suoi filamenti i nutrienti. Su questi principi le industrie alimentari e farmaceutiche hanno deciso di inventare prodotti specifici da commercializzare come alimenti per diabetici. Ma il cibo per diabetici già esisteva e non occorreva inventarselo e, se vogliamo dirla tutta, si tratta del cibo che dovremmo consumare tutti.

Olio di palma e diabete – esiste un legame?

Cosa dovrebbero mangiare i diabetici?

Ma il dietologo nella sua intervista ha anche voluto suggerire quali sono gli alimenti corretti per chi soffre di diabete. Ecco la sua dichiarazione:

Deve privilegiare farine integrali e assumere grandi quantità di verdura ai pasti, per aumentare il contenuto di fibre giornaliero. Deve suddividere i carboidrati giornalieri, consumandone una quantità maggiore a colazione e pranzo e ridurli-escluderli a cena, in quanto dopo cena, a riposo, il corpo consuma meno carboidrati e la glicemia più facilmente si alza.

Ma non è finita qui: infatti, continua il dietologo:

Deve evitare di utilizzare dolcificanti poiché anche questi possono alzare i livelli di insulina e favorire l’insulino-resistenza. Deve evitare i fuori pasto, che potrebbero causare inutili rialzi glicemici, se vuole fare spuntini meglio privilegiare la frutta secca in guscio o uno yogurt naturale. Deve evitare il consumo quotidiano di dolci e prodotti da forno, entrambi ad alto indice glicemico o comunque ricchi di grassi, e il grasso e il sovrappeso possono aumentare l’insulino-resistenza.

Piccole e semplici regole, dunque, che se seguite possono ridurre tutti gli inconvenienti del diabete.

LEGGI ANCHE: Tumore al pancreas, l’intelligenza artificiale rivoluziona le cure. L’Italia protagonista della ricerca

Loading...
Loading...