"
In uscitaMusica

Fedez, nuovo album dopo Paranoia Airlines: “Sarà una resurrezione”

Paranoia Airlines, non c’è un’altra maniera per definirlo, è stato probabilmente il primo vero flop della carriera di Fedez. L’album, uscito solamente pochi mesi fa, è stato accolto freddamente da critica e pubblico; nessun singolo ha seguito il trionfo degli scorsi anni; in classifica non ha retto il passo con gli altri campioni del pop italiano contemporaneo (Salmo e Ultimo si sono dimostrati di un’altra categoria); ancor più importante,  non ha retto la prova live, dove il tour del musicista è praticamente scomparso a confronto delle operazioni di altri colleghi. In tutto ciò, il musicista si è trovato per la prima volta sommerso di critiche, per la prima volta in  carriera.

Nessun ritiro per Fedez, che rompe il silenzio annunciando un nuovo album a meno di un anno dal precedente: “Tirerò fuori tutta la me**a accumulata”

E’ stata forse la decisione di provare al mondo di essere ancora un musicista, prima ancora che il marito di  Chiara Ferragni, a convincere Fedez a tornare sui propri passi. Inizialmente, il cantante aveva annunciato una pausa artistica a seguire Paranoia, ufficialmente per “dedicarsi alla famiglia”. Nulla del genere: il nuovo album del cantante sarebbe attualmente in lavorazione, a neanche un  anno dall’uscita del precedente. La voglia di rivalsa è dunque tanta, come dimostrato dal post di presentazione.

Nuova squadra per un nuovo album“, ha riferito Fedez annunciando il progetto ufficiale. “Sto tirando fuori tutta la mer*a accumulata in questi mesi. Abbiamo lavorato in segreto per un po’, ma non potevamo tenerlo nascosto a lungo“. Un’autentica operazione si sfogo, alla Eminem, per la popstar di Rozzano. L’intento è quello di rispondere finalmente a viso aperto a chiunque lo avesse dato per morto negli scorsi tempi, come confermato dallo stesso cantante. “Nuovo metodo di scrittura e nuovi processi creativi“, conclude: “come una macchina della resurrezione“.

LEGGI ANCHE  https://velvetmag.it/2019/08/16/rovazzi-liquida-fedez-eravamo-inconciliabili/

Back to top button
Privacy