"
Showbiz

La storia del cane che per quattro anni ha aspettato i suoi proprietari immobile sulla strada [FOTO]

Questa è la storia di BonBon, il cane che per quattro anni ha aspettato i suoi proprietari, immobile sul ciglio della strada. Ricorda senza ombra di dubbio il cane Hachiko, l’Akita divenuto famoso in tutto il mondo. Il Giappone, ha costruito una statua nella stazione di Shibuya in suo onore. Per ricordare il fedele quattro zampe, che per 10 anni tutti i giorni tornava alla stazione ad aspettare il suo proprietario, che ormai era morto.

La storia del cane BonBon però, pare avere un lieto fine. Tutto ha avuto inizio quattro anni fa, quando una famiglia in Thailandia aveva perso il suo cane mentre si trovava in viaggio in auto. Il cagnolino era ancora giovane e durante una sosta presso un’aria di servizio, il piccolo quattro zampe era sparito facendo perdere le sue tracce. 

Il ritrovamento e la storia strappa lacrime del cane fedele

Secondo quanto racconta la stampa asiatica, la famiglia del cane BonBon, quattro anni fa la sua famiglia era in viaggio in auto per andare a trovare i parenti quando, il quattro zampe è scappato. Con grande dispiacere i suoi proprietari si erano dovuti rimettere in viaggio senza di lui, non smettendo tuttavia mai di cercarlo. Il lieto fine, arriva qualche settimana fa, quando la proprietaria di BonBon, legge un articolo online. Il pezzo riportava la storia di un cane che per quattro anni, era rimasto immobile sul ciglio della strada nei pressi di un’aria di servizio. la donna che aveva trovato il cane, raccontava che l’animale non voleva assolutamente muoversi da quel luogo, nonostante i vari tentativi di spostarlo e condurlo in un luogo più sicuro. A quel punto la vecchia proprietaria di BonBon, ha capito che si trattava del suo cane. Come riferisce AsiaOne, la famiglia si è riunita nuovamente dopo quattro anni. Rendendo felici i proprietari e l’animale. (Continua dopo la foto)

Photo Credits Facebook

BonBon come Hachiko

Leggendo la storia di BonBon sembra quasi impossibile non pensare ad Hachiko. Il cane divenuto simbolo del Giappone. Su di lui sono state girate pellicole cinematografiche e scritti diversi libri. Ma la storia è vera è si riferisce ad un cane di razza Akita, divenuto famoso per la sua grande fedeltà nei confronti del suo proprietario, il professor Hidesaburo Ueno. Celebre per la commozione che suscita ripercorrere la storia. Hachico infatti, dopo la morte improvvisa di Ueno, si recò ogni giorno, per quasi dieci anni, ad attenderlo, invano, alla stazione di Shibuya, dove l’uomo prendeva abitualmente il treno per recarsi al lavoro. Nell’aprile 1934, al fedele animale fu dedicata una statua.

LEGGI ANCHE: Cane si avvicina al neonato, quello che fa dopo spiazza tutti [VIDEO]

Francesca Perrone

  • Cultura, Ambiente & Pets

    Messinese trasferita a Roma per gli studi prima in Scienze della Comunicazione Sociale presso l'Università Pontificia Salesiana, con una tesi su "Coco Chanel e la rivoluzione negli abiti femminili", poi per la specializzazione in Media, Comunicazione Digitale e Giornalismo alla Sapienza. Collabora con l'Agenzia ErregiMedia, curando rassegne stampa nel settore dei rally e dell'automobilismo. La sue passioni più grandi sono la scrittura, la moda e la cultura.
    Responsabile dei blog di VelvetMAG: VelvetPets (www.velvetpets.it) sulle curiosità del mondo animale e di BIOPIANETA (www.biopianeta.it) sui temi della tutela dell'ambiente e della sostenibilità.

Back to top button
Privacy