Addio a Laga: il cane-eroe che salvò molte vite durante il terremoto di Amatrice

Una notizia che rattrista tutti, quella della morte di Laga, il cane-eroe che durante il terremoto di Amatrice nel 2016, salvò la vita a molte persone. Si è spenta dopo una lunga malattia la femmina di Pastore Tedesco che con le unità cinofila dell’arma dei Carabinieri, aveva scavato nelle macerie e salvato tanti superstiti. Una perdita grande per il suo proprietario Carlo Grossi, che ha dato l’annuncio della morte di Laga su Facebook.

Era stata una dei tanti cani-eroi che durante le catastrofi naturali, compiono con zelo il loro lavoro, salvando la vita di tante persone. E Laga aveva dato il suo importante contributo per le vittime di Amatrice. Per questo verrà ricordata come un eroe.

Laga, il cane-eroe di Amatrice

Nel 2016, Laga aveva partecipato con il proprietario alle operazioni di soccorso in favore delle vittime del terremoto di Amatrice del 24 agosto. Scavando incessantemente tra le macerie il Pastore Tedesco, aveva permesso di ritrovare decine di morti, ma anche altrettanti superstiti a cui Laga ha salvato la vita. Il suo lavoro la femmina di Pastore Tedesco l’aveva compiuto accanto al suo proprietario Carlo Grossi, infermiere del 118 e conduttore dell’unità cinofila nell’associazione nazionale Carabinieri. Ed era stata Laga a trovare, sotto le macerie ad Amatrice, i corpi senza vita dei due figli di Carlo: un ragazzo di 23 anni e una ragazza di 21. Un grande dolore per Grossi che aveva trovato nel suo cane un motivo per andare avanti. Ma dopo una lunga malattia il Pastore Tedesco non c’è l’ha fatta e si è spenta. L’annuncio della morte del cane-eroe lo ha dato lo stesso Carlo Grossi sul suo profilo Facebook personale, dove ha scritto: “Ciao Laga. ‘Un addio. E’ tramontato il sogno. Chiudo l’orizzonte. Ti bacio. E vado via’ ”

Loading...

LEGGI ANCHE: Un cane scava tutti i giorni nello stesso punto: il motivo è commovente

Loading...
Loading...
Загрузка...