Montecarlo da scoprirePrimo piano

Monte Carlo Film Festival: tutti i vincitori della XVII edizione diretta da Ezio Greggio [ESCLUSIVA]

Al Grimaldi Forum di Montecarlo il prestigioso Film Festival de la Comédie

Una giuria in prevalenza femminile quest’anno per la 17^ edizione del Monte Carlo Film Festival de la Comédie. La rassegna cinematografica è ideata e diretta da Ezio Greggio. L’evento si è svolto dal 5 al 10 Ottobre 2020 nella sede del Grimaldi Forum del Principato di Monaco. La kermesse, inizialmente prevista a luglio, è stata posticipata per assicurare appieno il suo svolgimento in tutta sicurezza. A trionfare è stata la commedia tedesca “Nightlife” di Simon Verhoeven, regista e sceneggiatore tedesco classe 1972. La giuria è stata presieduta dal doppio premio Oscar Nick Vallelonga e composta dalle attrici Sabrina Impacciatore, Lotte Verbeek e Maggie Civantos.

Monte Carlo Film Festival
Monte Carlo Film Festival ph. credits: MCFF

Il Monte Carlo Film Festival nasce grazie a Ezio Greggio e Mario Monicelli nel novembre 2001, in un periodo difficile per la commedia nel cinema, appena dopo i tragici attentati dell’11 settembre

I premi per il miglior film, la migliore regia, il premio del pubblico e la menzione speciale del Monte Carlo Film Festival all’ensemble del cast sono andati appunto a “Nightlife”. La pellicola racconta l’avventura del bartender Milo. L’uomo incontra la donna dei suoi sogni, Sunny e decide di organizzare un appuntamento. Tutto sembra andare nel migliore dei modi fino a che non appare il caotico amico di Milo, Renzo. Da quel momento la serata romantica si trasforma in un susseguirsi di equivoci. Una trama condita sullo sfondo della nightlife di Berlino pervasa da piccoli delinquenti.

Grimaldi Forum
Grimaldi Forum

Il commento di Ezio Greggio:

“Siamo molto contenti di avere avuto una giuria prevalentemente femminile quest’anno al Monte Carlo Film Festival, a  parte il presidente Nick Vallelonga, che stimo moltissimo. Questa nuova edizione del Festival si è svolta nel pieno rispetto delle norme per il contenimento dell’emergenza ancora in corso e siamo certi che, anche se ha un sapore diverso, è comunque un’edizione speciale”.

Al fianco di Ezio Greggio a presenziare alla serata delle premiazioni a Montecarlo c’era la splendida compagna Romina Pierdomenico. Fidanzati ufficialmente da due anni, il conduttore televisivo e la ballerina nel cast di Colorado, sono apparsi affiatatissimi durante la serata. La modella era radiosa e avvolta in un’elegante creazione, un long dress in pizzo macramè bianco con profonda scollatura sul retro e leggero strascico. Un abito magnifico realizzato dalla sapiente maestria artigianale del couturier Alessandro Angelozzi. 

Romina Pierdomenico, Ezio Greggio
Romina Pierdomenico, Ezio Greggio ph. credits: Romina Pierdomenico Instagram

Il commento di Alessandro Angelozzi in esclusiva per Velvet Mag:

“Conosco Romina Pierdomenico da quando era una ragazzina. Per un periodo ci siamo persi di vista, dopo quindici anni ci siamo rincontrati. La seguivo dai tempi delle sue selezioni di Miss Italia, dove partecipava per la Regione Abruzzo. Romina è una bellissima donna, affettuosa, gentile. Mi ha contattato prima di questo importante evento di Montecarlo chiedendomi un consiglio per la mise da indossare. Le ho realizzato un abito avendo soltanto le misure, senza fare alcuna prova. Mi sono recato poi a Milano per consegnarle la creazione. Appena provato il vestito, Romina ha esclamato: ” Un abito così bello non l’ho mai indossato!”. Il long dress è realizzato in pizzo macramè, ricamato a mano in cristalli. Ho scelto il colore bianco perchè fa molto red carpet. Tra l’altro la Pierdomenico ha una bellissima carnagione che si intona perfettamente al vestito. Sono felice del risultato ottenuto, anche senza alcuna prova siamo riusciti ad ottenere un abito perfetto”. 

Romina Pierdomenico
Romina Pierdomenico insieme al designer Alessandro Angelozzi ph. credits: Alessandro Angelozzi Couture

Il premio come miglior attrice è andato a Candela’ Pena nel film “La Boda de Rosa” diretto da Icìar Bollain

Il Premio come miglior attore a Nando Paone per “Il ladro di cardellini” di Carlo Luglio. Il premio per il miglior cortometraggio è stato assegnato a “Cash Stash” di Enya Baroux & Martin Darondeau. Inoltre, il Monte Carlo Film Festival Award è andato a Maggie Civantos, Sabrina Impacciatore e Andrea Morricone, figlio del compianto Premio Oscar Ennio. Il cineasta francese Patrice Leconte ha ottenuto il Career Award. Il premio leader del futuro under 30 all’attore Alessio Lapice, il King of Comedy a Nino Frassica e il Legend Award al presidente di giuria Nick Vallelonga. Nella sezione dedicata ai cortometraggi sono stati selezionati cinque opere d’autore sulla piattaforma Filmfreeway, in lista per lo Short Comedy Award che premierà’ il miglior corto.

I titoli finalisti sono: Snake Oil diretto da Remy Archer (Regno Unito),That no one knows di Martin Guggisberg (Svizzera), The Line di Tim Butcher (Regno Unito), Cash Stash diretto da Martin Darondeau e Enya Baroux (Francia ), Green Lake di Emanuele Daga (USA).

La manifestazione, in collaborazione con EFG Bank ( Monaco), si svolge da sempre sotto l’Alto Patronage di S.A.S. il Principe Alberto II di Monaco e dell’Ambasciata d’Italia.

Leggi anche: A Montecarlo una stagione estiva oltre le aspettative e un autunno all’insegna della cultura

Elena Parmegiani

Organizzatrice d’eventi e presentatrice. Consegue la Maturità Classica e la Laurea Magistrale in Comunicazione Istituzionale e d’Impresa presso l’Università “La Sapienza” di Roma. Inizialmente organizza gli eventi per il Ferrari Club Italia, associazione di possessori di vetture Ferrari.Da più di dieci anni è il Direttore Eventi della Coffee House di Palazzo Colonna a Roma. Ha organizzato e condotto molte sfilate di moda per i più importanti stilisti italiani. È consulente di eventi aziendali e privati e scrive di moda, arte e spettacolo.

Correlati

Lascia un commento

Back to top button