"
Attuali in TvMusica

Maneskin, prima volta a Sanremo: cosa aspettarci dal loro debutto

"Parlerà di redenzione e voglia di spaccare il mondo": cosa si sa di Zitti e Buoni

Tra i debuttanti e nomi nuovi di Sanremo 2021, il nome dei Maneskin in un certo senso stona; alla sua prima esperienza sul palco dell’Ariston, il gruppo romano è tutt’altro che alle prime armi, né in nessun modo alla ricerca di visibilità. Il loro trionfo a sorpresa nell’edizione 2017 di X Factor (dove pure non riuscirono ad andare oltre il secondo posto) ha aperto una stagione trionfale per la band; dopo due anni di tour e successi senza sosta con l’album Il Ballo della Vita (triplo platino e un singolo, Morirò da Re, tra i grandi tormentoni di questi anni), e uno di riposo fortemente voluto, il gruppo è infine tornato in pista nel 2020. La voglia sembra essere quella di dimostrare una sopraggiunta maturità artistica e umana, e la partecipazione al Festival proseguirà probabilmente in quella direzione.

L’ex band di X Factor cerca la consacrazione a Sanremo 2021: sale l’attesa per il ritorno dei Maneskin, nei mesi del trionfo di Vent’Anni

Il brano con cui i Maneskin saliranno il palco dell’Ariston si intitolerà Zitti e Buoni, e al momento questo è tutto ciò che si sa; come da regolamento, il Festival prevede l’esclusiva assoluta sui propri lavori, e i fan della band dovranno per ora lavorare di fantasia. “Il brano parlerà principalmente di redenzione, e voglia di spaccare il mondo con la musica“, avevano avuto modo di rivelare Damiano David e compagni, al momento dell’annuncio del brano. Sonorità e musica di Zitti e Buoni sono avvolti nel mistero; un’idea generale è possibile farsela attraverso il testo, in attesa della pubblicazione. “Non vogliamo anticiparvi niente, e aspettiamo che siate voi ad ascoltarlo, facendovi le vostre impressioni”, la loro promessa.

“Parlerà di redenzione e voglia di spaccare il mondo”, promette la band sul brano sanremese

Di certo, il successo di Vent’Anni ha trovato i Maneskin all’apice della forma, inaugurando a loro modo una nuova stagione nel proprio percorso: tra video, ospitate, persino l’apparizione a Le Iene, la curiosità è a mille. “Vogliamo un 2021 di duro lavoro e visibilità, un grande ritorno rock n’ roll“, aveva spiegato il frontman della band a Tv Sorrisi e Canzoni: “non vediamo l’ora di farvelo scoprire“. Gli ha fatto eco Victoria, che promette un ritorno all’insegna della crescita: “Ci siamo allontanati dalle scene per quasi due anni”, le sue parole. “Non per goderci il successo, ma per studiare, approfondire, accumulare idee e consapevolezza“.

I Maneskin di Sanremo 2021 promettono dunque di mostrare le caratteristiche di una band fatta e finita, lasciandosi alle spalle lo stigma che inevitabilmente continua ad accompagnare i prodotti del mondo talent. Negli scorsi mesi gli stessi Damiano e Victoria hanno dovuto affrontare un contagio da Covid, ora serenamente lasciato alle spalle; l’attenzione è tutta al ritorno alla musica, e chissà che il successo di Vent’Anni e la presentazione di Zitti e Buoni non aprano le porte all’attesissimo secondo album.

LEGGI ANCHE Maneskin, concerto senza pubblico a Roma per il nuovo singolo

Back to top button