Ciglia finte, il segreto dello sguardo delle star: come ricreare un look da diva

Le ciglia rappresentano la cornice dello sguardo, e proprio per questo motivo le donne si dedicano molto alla loro cura. Mascara e olii, però, non bastano ad ottenere uno sguardo intenso e magnetico, e molte ricorrono alle ciglia finte. Ma come scegliere tra tutte le tipologie in commercio? Ecco la nostra guida completa e i consigli per non sbagliare.

Ciglia finta: tutti i modelli tra cui scegliere e gli errori da evitare

Il mondo delle ciglia finte non è per nulla semplice come si crede, ma può apparire come un vero e proprio labirinto di possibilità. In commercio, infatti, esistono molte varianti, tra cui le più famose sono quelle a ciuffetti e quelle a nastro. Le ciglia a nastro consistono in un’unica striscia da applicare all’attaccatura dell’occhio con una colla apposita. Da molti anni, però, vengono più utilizzare quelle a ciuffetto: si tratta di piccoli ciuffi di ciglia da applicare in alcuni punti, come alla fine per ottenere uno sguardo più aperto e allo stesso tempo profondo.

Gli errori più comuni riguardano proprio la colla, che non deve mai essere messa a meno di 5mm dal condotto lacrimale. Se, infine, la qualità della colla è scadente, potrebbe provocare delle reazioni allergiche o non donare l’effetto tanto desiderato.

Da Katy Perry a Lady Gaga: le star che non possono farne a meno

Se le ciglia finte possono rappresentare uno sfizio di bellezza per ogni donna, per alcune donne del mondo dello spettacolo rappresentano un vero e proprio marchio distintivo. Lo sguardo, infatti, ha reso famose molte star del panorama italiano ed internazionale. Come non pensare, ad esempio, alle ciglia di Katy Perry? La cantante ne ha fatto un suo punto di forza, al punto da lanciare una sua linea per la Eylure. Ma anche Jennifer Aniston, Adele, Lady Gaga, Elettra Lamborghini e Kim Kardashian e molte altre non sarebbero come sono senza uno sguardo magnetico.

LEGGI ANCHE: Cristiana Capotondi e il calcio: «La rivoluzione delle calciatrici italiane»

Exit mobile version