Montecarlo da scoprire

Karl Lagerfeld: l’amore per Montecarlo i beni messi in vendita da Sotheby’s

Il legame speciale con il Principato e la passione per l'arte del compianto stilista

Karl Lagerfeld, il celebre Direttore Creativo di Chanel, non era solo un grande appassionato di moda, ma anche un profondo estimatore d’arte. Il creativo, inoltre, aveva con il Principato di Monaco un rapporto davvero speciale. Quest’anno, le collezioni di oggetti d’arte e di arredamento del famoso stilista, venuto a mancare il 19 febbraio 2019, saranno messe all’asta da Sotheby’s proprio a Montecarlo. Il posto prediletto dal kaiser della moda come luogo di vita a cui era profondamente legato. Innamorato di Monaco, il suo cuore cede alla bellezza di Villa La Vigie, una delle ville più belle e prestigiose della Costa Azzurra, dall’architettura unica. La dimora diverrà la residenza dello stilista per oltre dieci anni e gli consentirà di ricevere in tutta tranquillità i suoi illustri amici.

L’esecutore testamentario delle proprietà del compianto designer di fama internazionale ha incaricato la celebre casa d’aste inglese Sotheby’s di fare la valutazione e la vendita dei beni all’asta di Karl Lagerfeld. Oggetti rari e preziosi custoditi nelle sue residenze. L’eredità del creativo è stata a lungo avvolta nel mistero e ancor più gli eredi dell’immenso patrimonio.

Vista Montecarlo
Vista Montecarlo Ville

Karl Lagerfeld: l’asta dei suoi beni inizierà il prossimo autunno

Due anni dopo la sua scomparsa le collezioni del famoso stilista tedesco verranno messe all’asta nel Principato di Monaco. Una vendita che già si preannuncia rimarrà nella storia. «È con grande orgoglio che il nostro team ha appreso della notizia. L’asta renderà omaggio a questo designer unico ed eccezionalmente creativo, una figura importante nel mondo della moda e dell’arte» ha affermato Pierre Mothes, Vicepresidente di Sotheby’s Francia. I beni di Karl Lagerfeld in asta dimostrano quanto lo stilista fosse un profondo e raffinato collezionista.

Nel 2000 Lagerfeld aveva già messo in vendita la mobilia e gli oggetti d’arte in alcune aste esclusive

Aveva, inoltre, affidato a Christie’s la vendita di diversi oggetti e mobili della sua Villa La Vigie, situata a Rocquebrune-Cap-Martin. La casa d’aste Sotheby’s avrà il compito di disseminare per il mondo una parte del patrimonio dello stilista. In circa due mesi, procederà all’inventario delle sue otto residenze situate in Francia e a Montecarlo. Tra queste, appunto, Villa La Vigie, a pochi chilometri dal Principato di Monaco. I dettagli degli oggetti in vendita non saranno resi noti fino al giorno dell’asta. Un fatto interessante per gli ammiratori del genio della moda. Sotheby’s sottolinea che l’asta di Karl Lagerfeld sarà un tributo e un promemoria dell’intenso e speciale rapporto del designer con Montecarlo.

Alla valutazione, che dovrebbe durare due mesi, seguirà un’asta con tutta la collezione che si terrà proprio nel Principato. Questa vendita inaugurale è prevista per la seconda metà del 2021 e si impegnerà a evidenziare l’intenso e speciale legame del designer tedesco non solo con Montecarlo, ma anche con la famiglia reale. Lagerfeld, infatti, ha vestito la principessa Carolina di Hannover per diversi decenni. Lo stilista viveva a Villa La Vigie, la maestosa residenza donatagli dal principe Ranieri, il defunto monarca di Monaco, in cambio del restauro della stessa. 

Villa La Vigie
Villa La Vigie © Edge Retreats

Il patrimonio artistico di Karl Lagerfeld in asta

Lagerfeld aveva una profonda e unica comprensione dell’interior design ed era un appassionato collezionista di arte e di mobili di vari periodi e stili. Nel corso della sua vita lo stilista ha accumulato un’ importante collezione artistica che va dal XVIII secolo all’era moderna. Nel 2000 aveva venduto la sua collezione di mobili e opere d’arte francesi del XVIII secolo da Christie’s per 28,5 milioni di dollari. Infine Sotheby’s nel 2003 ha venduto la sua collezione di opere in stile Art Déco a Parigi per sette milioni di dollari.

L’intenso legame tra Karl Lagerfeld e Montecarlo

Monaco, per il designer, non era solo il suo luogo d’abitazione, ma il suo paradiso, il posto dove si sentiva più a casa, più che in qualsiasi altra parte del mondo. Karl Lagerfeld era legato al Principato non solo dalle sue residenze. Era anche un vero amico del Principato, ideava i costumi per l’Opera di Monte Carlo, disegnava affreschi e luci intorno alla piscina del Metropole e organizzava anche il famoso Bal de la Rose monegasco insieme a Carolina di Monaco, presso la prestigiosa Salle des Etoiles dello Sporting Monte-Carlo. Nel 2013, S.A.R. la Principessa di Hannover gli chiese di mettere in scena, con la dovuta eleganza, il favoloso Ballo della Rosa, in occasione dei 150 anni della Société des Bains de Mer. Da allora Lagerfeld divenne, fino alla sua morte, il deus ex machina della prestigiosa manifestazione.

Il leggendario Karl Lagerfeld, in asta con i suoi beni in autunno, ha preso parte alla progettazione e alla decorazione di quella serata unica e speciale, quest’anno purtroppo rimandata a causa del covid-19. Al ballo, appariva spesso a fianco della Principessa Caroline di Monaco, con la quale era profondamente legato da una solida ed intensa amicizia. Il Principe Alberto II di Monaco ha  ringraziato personalmente Lagerfeld per essere stato il principale patrono della Croce Rossa di Monaco e per il rapporto così magico del couturier con la città monegasca.

Leggi anche: L’affascinante storia di Villa La Vigie, la residenza di Karl Lagerfeld

Elena Parmegiani

Organizzatrice d’eventi e presentatrice. Consegue la Maturità Classica e la Laurea Magistrale in Comunicazione Istituzionale e d’Impresa presso l’Università “La Sapienza” di Roma. Inizialmente organizza gli eventi per il Ferrari Club Italia, associazione di possessori di vetture Ferrari.Da più di dieci anni è il Direttore Eventi della Coffee House di Palazzo Colonna a Roma. Ha organizzato e condotto molte sfilate di moda per i più importanti stilisti italiani. È consulente di eventi aziendali e privati e scrive di moda, arte e spettacolo.
Back to top button
Privacy