Musica

Obama: “La musica di Jay-Z mi ha dato forza durante la presidenza”

Anche la classe politica ha le proprie abitudini d'ascolto: quelle dell'ex Presidente Usa sono piuttosto giovanili

Quando pensiamo a dei personaggi illustri come ad esempio quelli appartenenti alla classe politica, facciamo inconsciamente difficoltà a pensarli come dei soggetti con delle abitudininormali“. In realtà questa convinzione è dettata solo ed esclusivamente dall’immagine pubblica che questi hanno curato e portato avanti nell’arco della loro carriera. Un esempio calzante è certamente quello che, in questo periodo, ci sta regalando l’ex Presidente degli Stati Uniti, Barack Obama. Egli infatti è protagonista di un podcast intitolato “Renegades: Born in the USA”, al fianco del suo grande amico Bruce Springsteen.

Il format è davvero molto interessante, poiché ci regala l’opportunità non solo di conoscere il pensiero dei due protagonisti su alcune tematiche di attualità, ma anche per il racconto di moltissimi aneddoti simpatici. Tornando a ciò che dicevamo poco fa, un Presidente fa sport come tutti, si lava i denti come ogni persona ed ascolta persino la sua musica preferita per caricarsi prima di una giornata importante. Barack Obama ha regalato l’opportunità ai suoi followers su Instagram di togliersi qualche curiosità interessante. Il risultato è stato davvero sorprendente.

Cuffie e tanta voglia di farcela

La domanda posta da Complex (società americana del mondo dei media) ha voluto sondare quella che è la routine di ascolto dell’ex presidente Obama. Nel dettaglio questa era volta a conoscere quali fossero i suoi versi preferiti e conosciuti a memoria.

Il vaso di Pandora è stato aperto, e l’ex Presidente si è lasciato andare al racconto di alcuni aneddoti. Obama ha infatti risposto: “Ho menzionato un paio di canzoni che anche quando ero in corsa per la presidenza ho ascoltato spesso sul mio iPod. Una di queste era My 1st song di Jay-Z, un brano che amo perché parla della difficoltà del solo tentativo di farcela. A volte devi ricorrere a false spavalderia e reprimere le tue insicurezze. Quando ero in corsa per la presidenza, ovviamente, a quel punto non sapevo se ce l’avrei fatta”

Penserete che però, una volta raggiunta la Stanza Ovale, Obama abbia dovuto rivedere le sue abitudini di ascolto. La risposta è negativa, ed anzi “Ho continuato ad ascoltare questo brano anche durante la mia presidenza perché mi aiutava a ricordare che – anche quando ce la fai – avere un po’ di quella sensazione di essere ancora affamato, di dover ancora lavorare sodo e di dover ancora dimostrare qualcosa, è ciò che ti spinge avanti”.

 

LEGGI ANCHE: Obama canta sotto la doccia: la playlist musicale dell’ex Presidente

Back to top button
Privacy