MusicaPrimo piano

19 anni fa ci lasciava Alex Baroni: uno dei cantautori più talentuosi e versatili della sua generazione

Un tragico incidente ci privò di uno dei talenti più cristallini della musica italiana

Certi talenti rimangono impressi nella mente degli appassionati e difficilmente verranno dimenticati. A questa categoria appartiene senza alcun dubbio Alex Baroni, al secolo Alessandro Guido Baroni. Oggi ricorre il diciannovesimo anniversario dalla sua precocissima morte, avvenuta all’età di soli 35 anni. Parliamo di uno dei cantautori più talentuosi e versatili della sua generazione, capace di lasciare il segno nella musica italiana grazie alla sua splendida vocalità e ad una presenza sul palco invidiabile.

La carriera di Alex Baroni è durata solamente otto anni: dal 1994 al 2002. Durante questo breve periodo però la sua voce ha risuonato costantemente negli stereo degli italiani, grazie a moltissimi singoli di successo. Ricordiamo, ad esempio, splendide canzoni del calibro di Cambiare e Onde. Alex Baroni inoltre ha partecipato alla colonna sonora di uno dei cartoni Disney più di successo dell’ultimo trentennio, “Hercules” (1997). In questo caso ha dato la voce al giovane protagonista, cantando Posso Farcela.

Alex Baroni: talento indimenticabile

Per alcuni anni della sua breve vita, Alex Baroni ebbe al suo fianco un altro astro nascente della musica italiana, Giorgia. I due artisti infatti furono legati sentimentalmente dal 1997 fino a pochi mesi prima del fatidico incidente. Nonostante la rottura, ovviamente Giorgia fu una delle persone più scosse dalla perdita del suo ex compagno.

In effetti, nell’arco della sua lunga carriera, Giorgia ha tenuto vivo il ricordo di Alex Baroni, dedicandogli due dei suoi pezzi più belli, ovvero MarzoGocce di memoria. La morte avvenne a causa di un bruttissimo incidente sulla circonvallazione Clodia, a Roma. Il cantautore, in sella alla sua motocicletta, venne travolto il 19 marzo 2002 da un’auto e rimase in coma per 25 giorni. La scomparsa di Alex Baroni lascio senza parole l’Italia intera: alla veneranda età di 35 anni aveva appena perso la vita uno dei cantautori più talentuosi della sua generazione. Il suo ricordo non è mai morto, e questo è ciò che conta.

LEGGI ANCHE: Prince, il 30 luglio fuori “Welcome 2 America”: primo album postumo di inediti

Back to top button
Privacy