Lifestyle & Glamour

Come funziona la dieta dell’avocado: tutti i benefici

Nessuna formula magica: solo tanta buona volontà ed un'alimentazione oculata

Quando pensiamo all’avocado la prima immagine che ci viene in mente è quella di paesaggi esotici e tropicali. Da qualche anno questo frutto è facilmente reperibile anche nei nostri supermercati, grazie soprattutto a nuove coltivazioni di quest’ultimo nate in Italia. L’avocado è un frutto tendenzialmente grasso, ma le sue componenti sono molto salutari ed è molto stesso consigliato in un regime di dieta. Per questo motivo oggi vorremmo proporvi la dieta dell’avocado.

Non stiamo parlando di un vero e proprio regime dietetico, poiché ovviamente non è possibile immaginare di basare la propria alimentazione solo su questo frutto. Tuttavia molti esperti, dopo numerose ricerche, hanno confermato che ingerire l’avocado durante pasti sani e poco calorici può aiutare a mantenere una linea perfetta.

Un avocado al giorno…

Come ben saprete, soprattutto se un regime dietetico non vi è nuovo, non esiste un alimento miracoloso per perdere peso. Anche l’avocado non è un prodotto magico brucia grassi, ma potrebbe comunque aiutarvi a mantenere la forma fisica che più desiderate. È consigliabile infatti assumere piccole quantità di questo frutto giornalmente abbinandolo a piatti salutari e ricchi di proteine e vitamine.

Consumare tutti i giorni l’avocado vuol dire limitare naturalmente il proprio senso di fame. Infatti questo frutto aiuta ad assimilare gli zuccheri e ad accelerare il proprio metabolismo. Essendo molto ricco di fibre inoltre è in grado di aiutare il vostro intestino evitando così fastidiosi mal di pancia e nausee. L’elevata presenza di vitamina D aiuta a prevenire l’osteoporosi, mentre i grassi buoni contenuti al suo interno sono un rimedio naturale per tenere a bada il colesterolo cattivo. Insomma, non resta che provare! Acquistate questo frutto e iniziate ad aggiungerlo alle vostre insalate: il vostro corpo ringrazierà.

Una volta consumato l’avocado potrete inoltre utilizzare il seme per creare una personale piantagione di questo frutto sul vostro terrazzo. La piantina crescerà con molta lentezza e avrà bisogno di molte cure, ma la soddisfazione di poter gustare un frutto cresciuto nella vostra abitazione sarà maggiore dell’attesa.

 

LEGGI ANCHE: Allenamento casalingo: perché saltare la corda fa così bene?

Back to top button
Privacy