CinemaPrimo piano

Bridgerton-mania, Netflix conferma uno spin off della serie evento: ecco di chi parlerà

La serie Netflix ispirerà una nuova serie, raccontando le vicende di un altro personaggio

Tra scandali e polemiche per le inesattezze storiche, Bridgerton ha conquistato il pubblico. La serie targata Netflix, disponibile sulla piattaforma dallo scorso 25 dicembre 2020 è diventata in breve tempo uno degli show di maggior successo del catalogo. D’altronde, come sappiamo, è stata prodotta da una delle regine del piccolo schermo, Shonda Rhimes. In attesa della seconda stagione che, forse, potrebbe assistere di nuovo alla presenza del duca di Hastings – interpretato da Regé-Jean Page – la piattaforma ha confermato uno spin off della serie.

Bridgerton, tra scandali e intrighi conquista tutti: Netflix conferma lo spin off

Ammettiamolo, Shonda Rhimes è sinonimo di successo. Piaccia o non piaccia, qualsiasi prodotto che passi al suo vaglio è destinato ad appassionare il grande pubblico. E Bridgerton ne è l’ennesima conferma. La serie, che ha avuto il merito di riportare in auge i grandi sceneggiati in costume, ispirerà infatti un altro show targato Netflix. A pochi mesi dall’uscita, il servizio di streaming video ne ha confermato la serie prequel, incentrata sulla Regina Charlotte. Non sappiamo ancora il titolo, tuttavia, è certo che sarà ambientata nel medesimo universo narrativo nato dalla penna di Julia Quinn, autrice dei libri della saga da cui ha preso forma Bridgerton.

Anch’essa prodotta dalla casa di produzione di Shonda Rhimes, Shondaland, la nuova serie ripercorrerà le origini del regno della sovrana. Per l’occasione, la produttrice, dalla cui mente è nata Grey’s Anatomy, tornerà nuovamente alla scrittura, ripercorrendo la storia della Regina Charlotte. Il personaggio, che in Bridgerton è stato interpretato da Golda Rosheuvel, sarà dunque descritto a tutto tondo. Dall’ascesa al trono, il nuovo show si soffermerà anche sulla vita amorosa e privata della sovrana che, nonostante il ruolo marginale, ha attirato l’attenzione del pubblico. Ottimo risultato, considerato il fatto che il personaggio fosse stato creato ad hoc per la serie Netflix e non fosse presente nei libri di Julia Quinn. Nello spin off è stata confermata, inoltre, la presenza di Violet Bridgerton (interpretata da Ruth Gemmell) e di Lady Danbury (Adjoa Andoh). Insomma, la Bridgerton-mania continua a “mietere vittime”.

LEGGI ANCHE: Friends – The Reunion, Lady Gaga farà parte del cast: svelata la data d’uscita

Back to top button
Privacy