CinemaPrimo piano

Tiziano Ferro esulta: il suo “Ferro” in lizza come Miglior Film Italiano ai Diversity media Awards [FOTO]

L'artista ha annunciato sui propri social la notizia

Ottime notizie per Tiziano Ferro. Il cantante di Latina, tra gli artisti nostrani più rinomati a livello internazionale, è in lizza per un prestigioso riconoscimento. Alcuni mesi fa, infatti, è stato reso disponibile Ferro, il documentario incentrato sul cantautore. Diretto da Beppe Tafarulo, il progetto è visibile sulla piattaforma di streaming video dallo scorso 6 novembre 2020. Ebbene, poche ore fa l’artista ha informato i propri fan: il lungometraggio ha ricevuto la nomination come Miglior Film Italiano ai Diversity Media Awards.

Tiziano Ferro esulta sui propri social: Ferro è nominato come Miglior Film Italiano ai Diversity Media Awards

Il mio documentario “ғᴇʀʀᴏ” su @primevideoit è stato nominato come 𝘔𝘪𝘨𝘭𝘪𝘰𝘳 𝘧𝘪𝘭𝘮 ai Diversity Media Awards. Che bello!!!” – con queste parole Tiziano Ferro ha sorpreso e, al contempo, emozionato i proprio fan nelle ultime ore. Artista di hit intramontabili, radicate ormai nel nostro immaginario collettivo, ha aggiunto anche questo ulteriore traguardo alla sua già straordinaria carriera. Seppure ormai risieda in pianta stabile a Los Angeles, con il marito Victor Allen, il cantautore nostrano non ha dimenticato le sue radici. E, allo stesso tempo, anche il pubblico italiano mostra grande affetto nei suoi confronti.

La notizia ha difatti suscitato reazioni entusiaste da parte dei suoi follower, che hanno accolto insieme a lui la novità. Tra le reazioni, spunta anche quella di Sandra Milo, la quale ha deciso di far sapere a Tiziano Ferro: “Nemmeno a chiederlo, voterei per te a occhi chiusi ma lo faccio anche a ragion veduta perché il tuo documentario è stato onesto, emozionante ed autentico“. Prodotto da Banijay Italia e distribuito da Amazon Prime Video, Ferro è un vero e proprio viaggio, alla scoperta dell’artista di Latina.

Dal bullismo subito dietro i banchi di scuola, passando per il coming out, i problemi con il peso e, infine, la dipendenza dall’alcol, il film mostra luci e ombre del cantautore italiano. Parallelamente al racconto, così particolareggiato ed intimo della propria vita, Ferro ripercorre anche la straordinaria carriera di Tiziano Ferro, esplosa definitivamente a partire dalla pubblicazione di Rosso Relativo, uscito – ormai – ben 20 anni fa. Insomma, la nomination ai Diversity Media Awards è un ulteriore tassello che ci dimostra – come se ce ne fosse bisogno – quanto apprezzato sia il cantautore nostrano.

LEGGI ANCHE: Da Grey’s Anatomy a Netflix: l’intramontabile Cristina Yang in “The Chair”, la nuova serie [FOTO]

Lorenzo Cosimi

Dopo la laurea triennale in Dams presso l’Università degli Studi Roma Tre, si è specializzato in Media, comunicazione digitale e giornalismo alla Sapienza. Ha conseguito il titolo con lode, grazie a una tesi in Teorie del cinema e dell’audiovisivo sulle diverse modalità rappresentative di serial killer realmente esistiti. Appassionato di cinema, con una predilezione per l’horror nelle sue molteplici sfaccettature, è alla ricerca costante di film e serie tv da aggiungere all’interminabile lista dei “must”. Grazie all’esperienza universitaria approda a Velvet Mag, scoprendo un’inaspettata vocazione per la scrittura.
Back to top button
Privacy